I borghi più strani del mondo

In giro per il mondo esistono borghi mozzafiato e davvero particolari: ecco i migliori

Pittoreschi, strani e meravigliosi: sono i borghi più particolari di sempre, sparsi in giro per il mondo, meta dei turisti più curiosi e a caccia di novità. Due fra i più famosi si trovano in Italia. Si tratta di Procida e Castelmezzano. Il primo è situato su una delle isole più suggestive di sempre, nel paesaggio mozzafiato del golfo di Napoli. Qui le casette colorate e le barche dei pescatori si affacciano sulle acque cristalline del mare. Il borgo, per via della sua particolarità, è stato scelto come teatro di romanzi e set cinematografico: da “L’isola di Arturo” a “Il Postino” sino a “Il talento di Mr. Ripley”.

Castelmezzano si trova invece in Basilicata, nel cuore delle Dolomiti Lucane, situato in una conca rocciosa. Qui si alternano stradine ripide e scalinate, intervallate da casupole con tetti in pietra arenaria. I turisti possono scoprire il passato del paese, che conta 1700 anni di storia, percorrendo il magico percorso delle Sette Pietre, ma anche lasciandosi andare all’esperienza adrenalinica del “Volo dell’Angelo”, in cui si viene lanciati su uno strapiombo alla velocità di 100 chilometri all’ora sostenuti solo da un cavo d’acciaio e un’imbracatura.

Spostandoci in Europa sono molti i borghi affascinanti e particolari da scoprire. In Spagna troviamo La Ronda, città dell’Andalusia che sorge a strapiombo su una pianura e conserva la struttura araba. Il borgo è diviso in due da una spaccatura di 80 metri, profonda 160, percorsa da un ponte costruito nel Settecento, il Puente Nuevo.

Per chi sogna da sempre di incontrare le fate, l’ideale è Hallstatt, piccolo borgo situato in Austria, nominato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Posizionato fra le montagne ed un lago, conta meno di ottocento abitanti, casette colorate e tetti a spioventi.

Volando in Cina si può invece scoprire Xingping, il borgo situato nella regione del Guangxi sulle rive del fiume Li. Il paesaggio che circonda la città è mozzafiato, con enormi promontori di origine carsica e montagne molto apprezzate per l’arrampicata. Infine in Tibet troviamo Larung Gar, un complesso di piccolissime case in legno, in cui vivono i monaci buddisti e le suore. Le abitazioni viste da lontano sembrano fondersi fra di loro creando un solo e unico sistema.

I borghi più strani del mondo