Dove andare alle terme in Friuli Venezia Giulia

Il Friuli Venezia Giulia è una regione ricca di importanti stabilimenti termali dove rilassarsi: scopri quelli principali e parti subito

Ultimo avamposto della Mitteleuropa proteso nel mondo slavo, zona di confine in cui si mescolano mondi e culture, il Friuli Venezia Giulia è una terra di cristallina bellezza ancora estranea ai circuiti del turismo di massa. Le sue splendide città d’arte racchiudono un ricco patrimonio storico e artistico, mentre la natura ancora incontaminata offre paesaggi mozzafiato, dalle falesie di Duino che si stagliano a picco sul mare alle selvagge Dolomiti friulane, riconosciute come patrimonio dell’umanità dall’Unesco. In questo contesto privilegiato è possibile vivere esperienze diverse, dagli adrenalinici sport estremi ai tranquilli itinerari enogastronomici.

Per completare il quadro di una vacanza idilliaca, in Friuli Venezia Giulia non mancano eccellenti stabilimenti termali, dove rigenerare il corpo e la mente nel contatto con la natura e con le acque dagli effetti benefici. Pur essendo una piccola regione, qui si trovano diversi centri termali che possono soddisfare tutte le esigenze. Vediamo quindi insieme quali sono le migliori terme in questo splendido fazzoletto di terra nell’estremo nord est d’Italia.

Le terme di Arta: il palazzo delle Acque

Le terme di Arta si trovano in un angolo di tranquillo paradiso montano in provincia di Udine, immerse nel verde delle Alpi Carniche e della val di But. Il paesaggio predispone alla calma e la purezza dell’aria è il miglior viatico per intraprendere un percorso di vero benessere. Le terme utilizzano le acque della fonte Pudia (9° C), conosciuta ed apprezzata sin dai Romani e poi a partire dalla metà dell’Ottocento per le sue proprietà benefiche e curative (apparato digerente e pelle), ma lo stabilimento è moderno e dotato di ogni comfort. Le terme di Arta offrono dei pacchetti che includono dei percorsi benessere o dei veri e propri percorsi curativi.

I percorsi benessere, usufruibili all’interno di una bella struttura immersa nella natura dall’evocativo nome di Palazzo delle Acque, comprendono diverse saune, bagno turco, bagno thalasso, percorso Kneipp, docce emozionali e piscine idromassaggio. Il centro estetico offre inoltre massaggi relax e trattamenti anti-age per viso e corpo. I percorsi curativi comprendono invece trattamenti altamente specializzati come le cure inalatorie e idropiniche, fangoterapia, balneoterapia e fisioterapia con la supervisione di professionisti medico e paramedici.

Le terme marine di Grado

La località balneare di Grado si trova in una posizione unica, fiore all’occhiello dell’alto Adriatico. Circondata dal mare ma unita alla terraferma soltanto da un sottile istmo, Grado conserva nel suo centro storico un’incantevole atmosfera veneziana. Fin dall’inizio dell’Ottocento l’aristocrazia asburgica si recava a Grado per i bagni, conoscendo gli effetti benefici della fonte oligominerale Santa Croce (6,5°C) e apprezzando la bellezza raffinata del luogo. Le acque termali di Grado sono storicamente utilizzate per curare problemi circolatori, respiratori, locomotori, cutanei e ginecologici. Queste favolose terme marine mantengono il fascino di quel tempo, coniugandolo in modo impeccabile con le tecnologie moderne.

Punti forti del centro termale di Grado sono ovviamente la thalassoterapia, che prevede l’utilizzo dell’acqua di mare in funzione detergente, rassodante, purificante e riequilibrante, ma anche la psammoterapia (sabbiature) e l’elioterapia. Le due piscine di acqua marina sono dedicate rispettivamente al nuoto libero e all’idromassaggio, inoltre è possibile concedersi sauna, bagno turco o massaggi mirati nel centro estetico. La zona più caratteristica è comunque quella del parco acquatico, sulla spiaggia principale di Grado. Qui le piscine di acqua marina sono attrezzate con trampolini, cascate e zone idromassaggio e rappresentano il luogo perfetto per godere del relax con tutta la famiglia, bambini compresi.

Le terme Romane di Monfalcone

Il concetto stesso delle terme è legato indissolubilmente alla cultura e alla civiltà romana. La fonte che alimenta le terme di Monfalcone si trova vicino alle sorgenti del Timavo, già note proprio agli antichi romani, che ne apprezzavano le benefiche qualità curative. Le acque di questa antica fonte termale sgorgano a una temperatura di circa 38°C e sono particolarmente indicate nella cura di artrosi reumatoidi, malattie della pelle, disturbi vascolari. Possiedono inoltre elevate capacità anti-infiammatorie, note sin dalla seconda metà dell’Ottocento, nella cura dei disturbi respiratori. Lo stabilimento che ospita le terme di Monfalcone, recentemente restaurato, offre la possibilità ad accedere ai tradizionali trattamenti termali di balneoterapia con o senza idromassaggio e cure inalatorie, mente il percorso benessere dispone di vasche termali con idromassaggio e getti cervicali.

Le terme di Lignano Sabbiadoro

Disposta su una sottile penisola posta all’estremità sud della laguna di Marano (quella nord è occupata da Grado), la rinomata località balneare di Lignano Sabbiadoro è separata dalla località termale di Bibione soltanto dalla foce del Tagliamento, confine naturale regionale tra Veneto e Friuli. La sua fama turistica comincia nei primi decenni del Novecento grazie alle benefiche proprietà dell’acqua marina. Soltanto negli anni Sessanta comincia lo sfruttamento termale dell’acqua marina, che viene convogliata nello stabilimento a partire da una grande piscina coperta dove viene portata alla temperatura di 34° C, dove grazie al calore aumenta e sprigiona tutte le sue proprietà curative, particolarmente adatte per contrastare problemi alle articolazioni, alle ossa e ai muscoli, nonché alle vie respiratore.

Fiore all’occhiello delle terme di Lignano Sabbiadoro sono senza dubbio i trattamenti di talassoterapia, elioterapia, idrofisiokinesiterapia e politzer crenoterapico. Oltre a un moderno e attrezzato centro Medico, lo stabilimento termale di Lignano Sabbiadoro dispone di un eccellente centro benessere con vasche idromassaggio, percorsi SPA, nonché piscine interne ed esterne direttamente affacciate sul mare e sulla spiaggia.

Terme del Friuli, a Grado

@Shutterstock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dove andare alle terme in Friuli Venezia Giulia