Perché Sarajevo è la meta dove andare nel 2020

Una città nuova e vicina, perfetta anche solo per un weekend in qualunque periodo dell'anno

Da qualche mese da Roma parte due volte alla settimana un volo diretto della compagnia aerea FlyBosnia per Sarajevo, con biglietti a partire da 59 euro a tratta. Ecco uno dei motivi per cui questa città dovrebbe essere la vostra prossima meta di viaggio. È low cost il volo ed è low cost la destinazione.

Inoltre, non è ancora una meta visitatissima, per cui la si può vedere tranquillamente, (ancora) senza folla e nella sua autenticità. Essendo vicina, è perfetta anche solo per un weekend.

Il 2020 è l’anno perfetto per visitare Sarajevo, perché sono previsti tantissimi eventi che sicuramente troveranno riscontro anche in chi ha gusti particolari.

A febbraio (dal 7 fino al 21 marzo 2020) si svolge l’International Festival Sarajevo Winter, giunto ormai alla 35^ edizione. Si tratta di un ritrovo annuale diventato parte integrante della vita cittadina, nonché un simbolo di vita, libertà, creatività e punto di ritrovo di culture differenti.

A giugno, quando arriva il bel tempo e si ha voglia di stare all’aria aperta, si tiene il Sarajevo Beer Festival una tre giorni di degustazioni con selezioni di birre e assaggi di accompagnamento, oltre a un ricco programma di musica e giochi.

È a luglio che si svolge il Baščaršija Nights, un festival estivo dedicato alla cultura. Il festival propone diverse esibizioni del mondo dell’opera, del balletto e del teatro, oltre a concerti, serate letterarie, programmi per bambini e rassegne cinematografiche in diverse location della capitale bosniaca.

Se decidete di trascorrere le vacanze estive in Bosnia, anche ad agosto ci sono eventi. Come il Sarajevo Film Festival (dal 14 al 21 agosto). Il 2020 segnerà un momento speciale per questo festival cinematografico che è all’edizione numero 25. Questa infatti sarà patrocinata dall’Unesco, in quanto riconosciuta “evento in linea con le priorità dell’Organizzazione volte a promuovere il dialogo e la tolleranza attraverso l’arte”.

Un festival del cinema si tiene anche a settembre ed è lo Youth Film Festival Sarajevo, una rassegna internazionale che si pone l’obiettivo di dare risalto ai giovani registi – amatori e professionisti – e promuoverne i progetti di lancio.

A ottobre 2020 ci sarà The International Theater Festival MESS, un festival dedicato al teatro che fa parte dei più antichi festival dell’Europa orientale e meridionale.
Infine a novembre ci sarà il bellissimo Jazz Fest Sarajevo, un evento fondato nel 1997, che vuole diffondere e rendere più popolare il genere musicale jazz. Anno dopo anno, il festival si è confermato un importante punto di incontro per i musicisti più noti. A oggi, si sono esibiti più di 600 artisti.

Sarajevo è stata eletta una delle migliori destinazioni da visitare, non può mancare dunque una passeggiata per il quartiere di Baščaršija, sede del mercato e della Sebilj, un’affascinante fontana pseudo-ottomana situata nel centro della piazza. Infine, ci si può rilassare nello splendido parco pubblico di Vrelo Bosne, una vera oasi di pace a pochi chilometri dalla frenesia della città. E poi musei, le chiese e le sinagoghe e, per finire, non può mancare una visita al tunnel scavato durante l’assedio (1992-1995) per consentire alla popolazione di fuggire e agli aiuti umanitari di raggiungere la città. Altro luogo in cui essere testimoni della tragedia della guerra in Bosnia è la Galleria 11/07/95: qui, attraverso una serie di foto e video, si raccontano i drammatici avvenimenti che sconvolsero intere popolazioni.

sarajevo-bosnia.meta-2020

@123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché Sarajevo è la meta dove andare nel 2020