Una visita alle Terme di Boario, a spasso tra le valli alpine

Il Parco delle Terme di Boario è un luogo suggestivo dove pensare al benessere ed alla salute

Le Terme di Boario sono delle fonti alpine naturali, sfruttate dall’uomo solo in epoca moderna, a partire dalla seconda metà del XIX secolo. Caratterizzate da alterne vicende e da periodi di crisi, oggi le fonti termali di Boario sono immerse in un ampio parco, dove è possibile dedicarsi alle cure termali.

Boario terme è una piccola frazione della Valle Camonica, che fa parte del comune di Darfo Boario Terme, un centro abitato che conta poco più di 15000 abitanti. La principale attrazione della zona è costituita dalle fonti termali, che richiamano in zona moltissimi turisti.

Fino ad alcuni decenni fa l’accoglienza a Boario era affidata al Grand Hotel Des Termes, dove giungevano personalità da tutto il nord Italia e dal centro Europa, per godere del refrigerio dato da un ottimo clima alpino e delle acque ricche di sali minerali.

Sono ben quattro le fonti termali a Boario: Silia, Igea, Fausta e Antica Fonte. Le acque che sgorgano dalle rocce sono ricche soprattutto di Ferro, ma anche di altri sali minerali benefici, che sembra possano aiutare nella cura delle malattie del fegato e vari disturbi.

Negli anni ’90 il settore termale ha vissuto un periodo di crisi, che aveva allontanato i turisti da Boario. Fortunatamente la totale ristrutturazione dei centri termali del paese ha avvicinato nuovamente moltissimi visitatori a queste zone.

Oltre alle Terme a Boario sono disponibili spa e centri benessere perfettamente attrezzati, dove è possibile richiedere trattamenti di bellezza o legati alla salute del corpo e della mente. Nei dintorni il paesaggio è montuoso, perfetto per chi ama il contatto con la natura.

Oltre a godere delle dolci acque sorgive è possibile in questi luoghi dedicarsi a molti sport alpini, come la bicicletta, l’escursionismo, o addirittura l’arrampicata sportiva. Sono molte le cime raggiungibili da Boario, da cui si può godere di un incredibile panorama sulla sottostante Pianura.

La zona della Val Camonica è stata abitata dall’uomo fin dai tempi antichi; nei pressi di Boario sono stati ritrovati alcuni graffiti rupestri, la cui incisione si è protratta per circa 8000 anni di tempo, fino al I Secolo avanti Cristo. Nel comune di Darfo Boario Terme si trovano alcune delle rocce contenenti i graffiti, ancora oggi visitabili con una comoda passeggiata nel bosco.

Immagini: Depositphotos

Una visita alle Terme di Boario, a spasso tra le valli alpine