Guida di Tallinn, viaggio alla scoperta della capitale dell’Estonia

Tutte le informazioni utili e le curiosità meno note per organizzare il tuo indimenticabile viaggio a Tallinn

Affacciata sul Mar Baltico, nel golfo di Finlandia, Tallinn capitale dell’Estonia, è uno dei paesi baltici più suggestivi. Con il suo centro medievale, i tetti delle case rossi, le piccole vie, la grande basilica ed il castello, la città è cinta da antiche mura e risulta davvero un piccolo gioiello.

Nel corso degli ultimi 20 anni è in continua evoluzione, combinando storia e modernità, piccola ma ricca di luoghi da visitare, accogliente e alla moda ma mai eccessiva.

Dichiarata Capitale Europea della Cultura nel 2011 e Capitale Verde d’Europa nel 2023, dopo che nel 1997 il suo centro medievale è stato incluso tra i patrimoni dell’UNESCO, Tallinn ha tanti contrasti come palazzi in stile barocco affiancati da edifici ipermoderni come il KUMU, la galleria d’arte.

Una storia che ha visto passaggi e dominazioni dovuti ad interessi commerciali e strategici come quella svedese, e poi russa.

Infine, nuove aree urbane in totale armonia con l’ambiente si trovano intorno alle mura e verso il mare, e lo spettacolo della vista sul mare è sempre di grande impatto, in tutte le stagioni.

Quando andare a Tallinn: clima

Il clima a Tallinn è sempre piuttosto fresco. In particolare, in inverno non è insolito che la temperatura scenda sotto lo zero di qualche grado. Le ore di sole sono molto ridotte rispetto all’estate quando, pur restando sempre una città fresca, il sole tramonta molto tardi e le temperature possono superare i 20°

Cosa vedere a Tallinn

Old Town: la città vecchia, o città medievale è certamente la parte più suggestiva e ospita diversi monumenti da visitare: partendo dalla piazza principale, Piazza del Municipio ci si addentra nelle piccole e antiche vie, in particolare Vene e Pikk Tanav, per poi passare attraverso il Passaggio di Santa Caterina. Da vedere: la chiesa dello Spirito Santo, la chiesa di San Olav e la Cattedrale Ortodossa, di fronte al Palazzo del Parlamento.

Cattedrale di Aleksandr Nevskij: la cattedrale ortodossa, nella città vecchia, merita una visita accurata in quanto è davvero di alto valore architettonico e artistico. Ben visibile dalla collina di Troompea, è la più grande testimonianza di chiesa russa in tutta l’Estonia. Costruita tra il 1895 e il 1897, fu un progetto nato da San Pietroburgo per includere le province baltiche nello spirito e nella cultura russa. Fu a lungo segno del potere zarista.

Palazzo Kadriorg: poco a est rispetto alla città medievale, circondato da magnifici giardini sorge il Palazzo Kadriorg, palazzo di grande pregio, in stile barocco, commissionato da Caterina i° di Russia e oggi sede del Museo d’Arte d’Estonia. Ma solo ammirando i decori e la realizzazione delle sue sale la visita è già molto interessante. Durante l’estate i giardini sono ancora più incantevoli grazie a giochi d’acqua e fontane.

Come arrivare a Tallinn

Per arrivare a Tallinn dall’Italia sono disponibili diversi voli low cost. La durata del volo è di circa 3 ore da Roma e 2 da Milano. L’aeroporto è piuttosto vicino al centro città ed è raggiungibile in taxi o con il servizio diurno del bus.

Come spostarsi a Tallinn

I mezzi pubblici sono costituiti da diverse linee di bus. In orari notturni le attese sono piuttosto lunghe. Dall’aeroporto è previsto servizio bus con partenze ogni 30 minuti circa.

Dove dormire a Tallinn

Come per tutte le capitali europee, il centro storico offre sempre soluzioni per pernottare tra hotel di alto livello, B&B e ostelli. Ma non è solo il centro storico ad offrire opportunità ai turisti. Sono diversi i quartieri dove poter prenotare, come il quartiere di Pirita che in estate è molto amato perché sul mare, con tanto verde e luoghi di incontro, culturali e di divertimento. Gli hotel più eleganti si trovano invece a Kadriog, elegante quartiere con musei e gallerie d’arte, in perfetta posizione, tra il centro storico e Pirita.

Cosa mangiare a Tallinn

  • Kama: dolce con cereali misti tostati con latte e zucchero
  • Mulgikapsad: carne di maiale con crauti e patate bollite
  • Mulgipuder: porridge di orzo, patate e carne
  • Verivorst: sanguinaccio

Documenti per viaggiare a Tallinn

L’Estonia fa parte della comunità europea ed è inclusa nello spazio aereo Schengen. Per l’ingresso è dunque richiesta solo la carta di identità in corso di validità e non è necessario passare al controllo documenti all’arrivo dall’Italia.

Tallinn informazioni turistiche

  • Valuta: EUR – Euro
  • Lingua: estone, inglese
  • Fuso orario: +1h rispetto all’Italia
  • Corrente elettrica: 220V/50Hz
  • Numeri utili: Ambasciata italiana, Vene 2 – Tel: 00372 6276160 // Numero Unico europeo per emergenza – Tel: 112

 

Cosa vedere nei dintorni di Tallinn

 

 

I luoghi insoliti da vedere a Tallinn

 

 

Scarica il taccuino di Tallinn

Porta sempre con te il taccuino di Tallinn dove potrai appuntare le tue visite, i luoghi preferiti e il programma di viaggio.

Per stampare correttamente il taccuino spunta l’opzione “Rifletti sul lato corto” nel menu “Stampa fronte-retro”.

Scarica GRATIS il taccuino di viaggio

 

Scopri tutte le guide di viaggio delle capitali europee

FAQ

Quanti giorni ci vogliono per visitare Tallinn?

Tallinn è una città relativamente piccola e 2 giorni sono sufficienti per visitare i luoghi di particolare interesse a passeggiare attraverso la parte antica e quella moderna. 

Cosa vedere a Tallinn in 3 giorni?

Fra le cose da vedere a Tallinn in 3 giorni non può mancare una visita alla Collina di Toompea da cui poter godere di una spettacolare vista sul Castello di Toompea o Toompea loss, sede del poter in Estonia e simbolo nazionale. Ci si sposta poi verso la Chiesa di San Nicola, un museo d’arte medievale raggiungibile comodamente a piedi dalla Cattedrale di Aleksandr Nevskij: la chiesa è uno dei luoghi di culto più antichi della città di Tallinn. La tappa successiva del primo giorno nella capitale sarà Via Pikk, chiamata anche la Strada Lunga, una delle strade più belle e particolari della città.
Il secondo giorno da non perdere un tour nel Palazzo Kadrior, costruito dallo Zar Pietro Il Grande per donarlo alla moglie Caterina. Con il bus è possibile poi raggiungere il suggestivo quartiere Pirita, affacciato direttamente sul Mar Baltico. Sulle sponde del fiume Pirita si potrà ammirare il Monastero di Santa Brigida, ovvero i resti di un antico convento.
Il terzo giorno va dedicato alla scoperta dei meravigliosi paesaggi dell’Estonia con una visita al Parco Nazionale Lahemaa, situato nella parte nord orientale del Paese. Qui si trova la cascata di Jägala, la più cascata naturale più alta dell’Estonia.

Cosa comprare a Tallinn?

I prodotti tipici che è possibile acquistare a Tallinn sono tanti: dal marzapane, uno dei dolci più amati dagli abitanti della capitale, al gustoso cioccolato, passando per i manufatti in lino o maglia e i prodotti artigianali in legno.