Tour della Galizia, sintesi di natura e cultura

Ecco un breve itinerario nei luoghi di Santiago de Compostela per scoprire le tappe più interessanti

La Galizia è la regione all’estremità nord occidentale della Spagna, confinante con il Portogallo. Per molti, il nome è associato automaticamente al capoluogo, Santiago de Compostela, e di conseguenza al Cammino di Santiago. Partiamo da questa città, uno dei simboli del cristianesimo e patrimonio dell’umanità secondo l’Unesco. Il punto centrale dell’attività storica e culturale è certamente la Cattedrale, dove si trovano i resti di San Giacomo Maggiore e di due suoi discepoli.

Il gesto più caratteristico è l’abbraccio alla statua dell’apostolo che si trova dietro l’altare maggiore, con conseguente visita alla tomba. Inoltre, se sarete fortunati, potrete assistere al rito del botafumeiro, l’incensiere più grande del mondo, che viene fatto ondeggiare attraverso la campata orizzontale, raggiungendo anche alte velocità, mentre viene intonato l’inno all’apostolo. Infine, entrando dalla Piazza dell’Obradoiro, possiamo ammirare il Portico della Gloria, ovvero il nartece considerato un capolavoro della scultura romanica, opera del Maestro Matteo e rappresentante la Gerusalemme Celeste seguendo la descrizione dell’Apocalisse di San Giovanni.

Un altro sito patrimonio dell’umanità si trova nella città di Lugo, nella parte orientale della Galizia. Si tratta della muraglia risalente al terzo secolo e costruita dai Romani, così come il ponte sul fiume Minho. Anche la sua cattedrale è degna di una visita. Risalente al XII secolo e dedicata alla Vergine, è una commistione di stili: qui romanico, barocco, gotico e neoclassico si fondono perfettamente.

Andando verso la costa, troviamo La Coruña, centro commerciale della regione, conosciuta soprattutto per il porto. Percorrendo tutta la passeggiata del lungomare arriviamo fino alla Torre d’Ercole, altro sito protetto dall’ UNESCO. É un faro romano perfettamente conservato, il secondo più alto della Spagna dopo quello di Chipiona. Per gli amanti della natura, tappa imprescindibile è l’acquario Finisterre, dove poter ammirare le specie marine più rare e pericolose, oltre ad avere l’opportunità di entrare direttamente in un Nautilus riceato.

Andando verso Sud, ci ritroviamo a Vigo, la città più popolosa della Galizia, altro importante centro economico e commerciale. Si sviluppa sull’omonima baia e a pochi chilometri possiamo trovarvi un piccolo arcipelago, chiamato Cies. Queste isole sono tutelate da un parco naturale che ospita tra le più belle spiagge del mondo.

Immagini: Depositphotos

Tour della Galizia, sintesi di natura e cultura