Come arrivare all’isola di Rab

Informazioni logistiche, e non solo, per raggiungere Rab, una delle isole più interessanti dell’arcipelago croato settentrionale.

La Croazia è una delle mete più amate per le vacanze estive degli italiani e non solo. Ogni anno sempre più persone scelgono l’ospitalità croata e un viaggio all’insegna del relax e della natura, in uno dei contesti più suggestivi d’Europa. La splendida costa croata, infatti, affacciata sul mar Adriatico, offre spiagge sabbiose, suggestive insenature, e soprattutto una miriade di isole, grandi e piccole, tutte da esplorare.

L’Isola di Rab: qualche informazione

Una delle isole più amate della Croazia settentrionale è certamente Rab, che si trova nel mar Adriatico, di fronte alla costa dalmata settentrionale, piuttosto vicina alla terraferma e non distante dall’isola di Krk. L’Isola di Rab è considerata un’isola “felice”, per via delle sue numerose spiagge sabbiose, delle sue piccole calette nascoste e per il suo antico borgo fortificato, che rende la bella Rab un punto di interesse storico, oltre che turistico e naturalistico. Vediamo come arrivare su questa splendida isola e tutto quello che è possibile fare.

Raggiungere l’Isola di Rab in traghetto

I traghetti per Rab sono frequenti durante la giornata, soprattutto in alta stagione.Potete scegliere di raggiungere Rab con il traghetto da Stinica, che si trova sulla terraferma, dove potrete arrivare comodamente viaggiando in auto dall’Italia: seguendo le indicazioni per Spalato, dopo aver superato il confine sloveno, percorrete la strada statale 8 fino all’uscita Jablanac/Stinica. Questa tratta, operata dalla compagnia croata Rapska Plovidba, collega Stinica con Misnjak, nel Sud dell’isola. D’estate viaggia in genere con una frequenza oraria e la traversata è molto economica e rapidissima: dura circa 20 minuti.

Una seconda opzione è quella di considerare il traghetto da Valbiska, località che si trova sull’isola di Krk, che a sua volta è raggiungibile direttamente dalla terraferma a cui quest’isola è collegata tramite un ponte. Il traghetto Jadrolinija in partenza da Valbiska vi porterà a Lopar, che invece si trova nel nord dell’Isola di Rab. La tratta in questo caso è prevista 4 volte al giorno e il viaggio dura circa 80 minuti. Questa opzione è particolarmente utile se state viaggiando per la Croazia alla scoperta delle isole e nel vostro itinerario volete includere sia Rab che Krk, che potete anche decidere di visitare in giornata.

Nel pianificare il vostro viaggio, non dimenticate che i biglietti per il traghetto Rapska Plovidba, che porta a Rab sulla tratta Stinica-Misnjak sono venduti esclusivamente all’imbarco, mentre per la linea Lopar-Valbiska di Jadrolinija i biglietti sono reperibili on line sul sito della compagnia.

Isola di Rab: come arrivare in aliscafo

Una terza possibilità, infine, è quella di viaggiare direttamente su Rab (anche chiamato Arbe in italiano), ovvero l’antico borgo che si trova al centro dell’isola e che può essere raggiunto esclusivamente in aliscafo. In questo caso potrete partire da Rjeka, con la linea diretta a Novalia, sull’isola di Pag, che effettua fermata a Rab come unico scalo intermedio. L’aliscafo, sempre operato da Jadrolinija, non prevede il trasporto delle automobili, che potrete lasciare comodamente al porto di Rjeka. Il servizio viene effettuato una sola volta al giorno e dura quasi 2 ore, ma potrà essere l’occasione di viaggiare nell’arcipelago croato in un modo inedito.

Isola di Rab: cosa vedere

Una volta giunti sull’isola di Rab, non perdete una visita al borgo omonimo, scoprendone i segreti che attirano i turisti per la bellezza della sua architettura e la sua affascinante storia: potrete ammirarne le mura secolari, i 4 antichi campanili e il monastero della Chiesa di Santa Giustina risalente al XVI secolo e oggi convertito in museo.

Isola di Rab con bambini

L’Isola di Rab è perfetta per la vacanza di una famiglia non solo per la bellezza dei luoghi che è possibile visitare, ma anche e soprattutto per il mare, che è qui molto sicuro. La posizione di quest’Isola, infatti, è all’interno della cintura formata da Lussino, Veglia, Cherso e Pago e quindi il mare di Rab è calmo e balneabile.

In più l’acqua ha una temperatura piacevole, mai fredda, quindi i più piccoli potranno divertirsi per ore ed ore.

Non solo spiaggia, però, ma anche immensi spazi verdi. Il bosco Dundo è la più estesa riserva naturale dell’Isola, in cui trovare una distesa di pini marittimi e lecci che hanno più di 1000 anni. Proprio qui è possibile incontrare famiglie di cervi, che si muovono indisturbati. I bambini li ameranno sicuramente!

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come arrivare all’isola di Rab