Mostre d’arte in Europa quest’autunno

Le mostre d'arte proposte da Ansa ViaggiArt sono un occasione più unica che rara per immergersi nelle creazioni degli artisti

Le mostre d’arte in autunno interesseranno quasi tutto il vecchio continente, dalla Spagna alla Russia, dalla Finlandia alla Grecia. E saranno molto particolari. Si tratterà di un’esperienza mistica per molti coloro che, per un motivo o per un altro, non si sono mai interessati d’arte di pittura, lasciandola lì, nel proprio cassetto degli interessi. Gli altri, tutti coloro che invece s’interessano alle arti visive da molto tempo, avranno modo di scoprire tele mai esibite, scritte da pittori rinomati a livello mondiale.

Le mostre d’arte d’autunno sono un vero e proprio tuffo nelle filosofie e nei pensieri di molti personaggi illustri, che grazie alla propria capacità di vedere il mondo da un’altra prospettiva, si sono guadagnati la fama di veri e propri maestri dell’arte. E a vedere i loro lavori non si ha alcun ombra di dubbio sul fatto che tale riconoscenza sia davvero meritata. Ansa ViaggiArt propone un itinerario tra le più belle esposizioni d’Europa: eccolo sintetizzato.

La bellezza artistica troverà in autunno una perfetta fusione con la storia d’Europa; le soffici linee, gli stili d’arte si fonderanno con i colori, fino a realizzare delle vere proprie storie su tele. Storie che riescono ad appassionare; storie che fanno nascere altre storie, o leggende legate alle tele. Non a caso si pensa che ogni pittore lasci sul proprio lavoro un pezzetto della sua stessa anima, in modo che questa possa vivere a lungo, mostrando alle nuove generazioni le sue preoccupazioni e i suoi pensieri più frequenti. L’autunno, a detta di molti la più romantica delle stagioni, sarà piena di mostre a lungo attese ed eclatanti. La stagione delle mostre ha preso inizio il 31 agosto del 2016, con una mostra allestita vicino al Cap-Martin Roquebrune, nel sito di Cap Moderne.

Il tutto per ricordare Eileen Gray e celebrare così il 40° anniversario dall’anno della sua morte. Il tutto si svolgerà nella villa E-1027, costruita negli anni ’20 del secolo passato da un famoso designer irlandese. L’architettura moderna, quindi, farà da accompagnamento alle tele del pittore, quasi tutte scritte seguendo le mode dello stile moderno d’inizio del XX secolo. Nelle opere del pittore, così come nella sua villa, i curiosi potranno vedere la famosa cura di ogni dettaglio, tipica di Eileen Gray. Ma non solo. Non troppo lontano dal luogo d’interesse i più vogliosi avranno anche modo di recarsi presso il The Cabanon, probabilmente la più famosa casa per le vacanze di un’altra personalità illustre del mondo d’arte dell’architettura, Le Corbusier. Nella casa vi sono diversi dipinti dall’alto valore artistico e simbolico.

Tutte le tele nel The Cabanon appartenevano a Le Corbusier stesso e oggigiorno hanno una funzione pressoché decorativa. I dipinti, inoltre, sono firmati dal celebre architetto francese. Una delle più famose mostre d’arte d’autunno continuerà quindi dal 4 settembre fino al 22 gennaio del 2017. Si tratterà della mostra Kandinskij, Marc & Der Blaue Reiter, allestita nella Fondazione Beyeler di Basilea. Ovviamente, essa richiamerà vari critici d’arte e semplicemente diversi curiosi provenienti da tutto il mondo. La mostra metterà in evidenza i lavori d’inizio del XIX secolo, portando agli occhi dei visitatori l’esperienza creativa di Vasilij Kandinskij e di Franz Marc. La mostra, dal curioso nome Der Blaue Reiter, si riferisce alla filosofia che vedeva l’arte come semplicemente una traduzione di elementi spirituali.

Oltre ai due pittori citati, l’esposizione illustrerà le opere di molti artisti internazionali che hanno aderito ai movimenti della rivoluzione modernista nell’arte. Ritornando alla Francia, nel Museo d’Orsay di di Parigi a partire dal 29 settembre e fino al 16 gennaio, rimarrà allestita la mostra The Spectacular Second Empire. Essa si riferisce al periodo della storia francese che intercorse tra l’anno 1852 e il 1870, noto alla storiografia francese come la “fête impériale”. Nonostante si tratti di un periodo molto affascinante, le tele mostreranno tutte le peculiarità dell’epoca passata, evidenziando come il disagio sociale di quegli anni si mescolasse alla ricerca della ricchezza e a una matta voglia di decorazioni di vario tipo. Successivamente, sempre a Parigi si terrà la mostra dedicata a Frédéric Bazille e alle sue creazioni realizzate tra il 1841 e il 1870. Verranno esposti circa 60 lavori del giovane impressionista francese.

Frédéric, nonostante sia morto all’età di soli 29 anni, ha lasciato una vasta gamma di opere con cui ricordarlo. Il suo stile, strettamente relazionato ai suoi contemporanei come Monet, Manet, Renoir e altri, riesce ad appassionare molti critici persino ai giorni nostri. Un po’ più a nord rispetto a Parigi, a Londra, il 12 ottobre inizierà la mostra Beyond Caravaggio, che sarà esposta fino 15 gennaio del 2017 alla National Gallery londinese. La mostra, che tratta delle opere di uno dei più grandi artisti di sempre, richiamerà sicuramente molti ammiratori delle sue opere da tutti gli angoli del mondo. Verrà indagata l’influenza che le opere di Caravaggio ebbero su suoi contemporanei e sulle generazioni artistiche future. La mostra raccoglierà tele provenienti dai castelli della Gran Bretagna e dell’Irlanda, musei nazionali dell’intera Europa e da molte collezioni private.

Mostre d’arte in Europa quest’autunno