I luoghi migliori da cui osservare le prossime eclissi totali

Le eclissi solari magiche e suggestive che ci aspettano nei prossimi anni: dove ammirarle in Italia

Foto di Virginia Leoni

Virginia Leoni

Giornalista, content editor e blogger

Ha trasformato la sua passione in lavoro.

Sembra proprio che da qui, ai prossimi anni, il cielo abbia deciso di regalarci spettacoli incredibili, i più belli da osservare a testa in su. Ci aspettano, infatti diverse eclissi solari davvero magiche e suggestive; attenzione però, alcune di queste saranno visibili ad occhio nudo solo in alcune Nazioni. Compresa l’Italia.

Un’occasione unica per assistere in prima persona al cielo che si oscura in pieno giorno, regalando una sensazione unica e che sembra essere intrisa di un pizzico di magia. In realtà è tutto merito dell’Universo e della sua incomparabile bellezza.

Se non volete perdere lo spettacolo più atteso dell’anno, segnate queste destinazioni per pianificare un viaggio vista cielo senza eguali.

Eclissi solari in Italia, dove e quando vederle

Attese da tantissimi, si tratta di un momento davvero magico che resta impresso nella mente di tutti coloro che hanno la fortuna di poterle sperimentare in prima persona. Stiamo parlando delle eclissi totali di sole, che spingono le persone a stare con il naso all’insù, per ammirare quanto l’universo sia in grado di stupire e di togliere il fiato.

Le eclissi totali avvengono quando la luna si pone tra il Sole e la Terra oscurando il cielo in pieno giorno e permettendo di ammirare solamente la corona solare.

Ma quando si potranno vedere le eclissi solari in Italia? Le date da segnare in agenda sono due: 12 agosto 2026 e 2 agosto 2027. Quella del 2026 sarà la prima visibile in Europa, dopo l’appuntamento datato agosto 1999, che aveva stregato tantissime persone.Nel 2026 per provare l’emozione al cento per cento bisognerà dirigersi in Spagna.

Ma anche l’Italia regalerà uno spettacolo non da poco, infatti pare che nelle regioni più a nord dello stivale – quindi Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia e Liguria – si dovrebbe raggiungere il 90 per cento di oscurità, percentuale che scenderà al 50 per cento per chi la potrà ammirare dalle zone più centrali del nostro Paese come Toscana e Lazio. Per chi non vuole perdersela le sveglie vanno puntate sulle 19,27 circa.

L’anno successivo, invece, sarà la zona più a sud dell’Italia a essere la favorita per ammirare lo spettacolo dell’eclissi totale.

In particolare, ci si dovrà dirigere in Sicilia dove si potrà raggiungere il 90 per cento di oscurità, mentre sarà totale per coloro che assisteranno all’evento dall’isola di Lampedusa. Anche in questo caso la Spagna sarà interessata al fenomeno, nelle sue zone più a sud, così come il Portogallo. L’orario da segnare in agenda è quello delle 10 del mattino.

Eclissi di sole parziale, l’altra data da ricordare

C’è un’altra data da ricordare per coloro che amano lasciarsi ammaliare dal fascino del cielo, ed è quella del 29 marzo 2025. In quella occasione, infatti, si potrà assistere a un’eclissi parziale del sole: avrà delle percentuali più basse delle due successive, ma sarà ugualmente imperdibile.

Per coloro che vivono nella parte a nord del nostro Paese, la percentuale di copertura sarà di circa il 10/15 per cento (Milano), per scendere al 5 per cento circa a Roma. L’orario è quello delle 11,21 (nel capoluogo lombardo).

E la luna? Le eclissi lunari

Se il cielo che si fa buio in pieno giorno è indimenticabile, lo stesso vale per la notte: infatti sono ugualmente spettacolari e magiche anche le eclissi lunari.

Vi sono di diverso tipo, ma per godere di quelle totali si dovrà attendere il 7 settembre 2025, intorno alle 20,11. A seguire prima del 2030 ce ne saranno altre tre: il 31 dicembre del 2028 (il momento più bello alle 17:52), il 26 giugno 2029 alle 5:22 del mattino e l’ultima a cavallo tra il 20 e il 21 dicembre 2029 alle 23,42.