Le cose più assurde che sono successe negli aeroporti

Luoghi dove transitano moltissime persone, gli aeroporti sono teatro di innumerevoli episodi curiosi e divertenti. Una selezione delle cose più assurde

I principali aeroporti sono luoghi che vedono transitare ogni giorno migliaia di passeggeri, ognuno con la propria storia, a volte divertente, altre triste oppure stimolante. Alcune storie hanno invece dell’incredibile, eppure sono vere. Ve le raccontiamo.

RaRa all’aeroporto internazionale Pearson di Toronto

Una bambina di quattro anni ha lasciato il suo amato cane di peluche RaRa all’aeroporto internazionale Pearson di Toronto.
L’aeroporto ha gentilmente restituito il giocattolo alla bimba del Saskatchewan, documentandone il viaggio su Facebook, “Il viaggio di RaRa da Toronto Pearson”.

La via del ritorno includeva un passaggio attraverso la sicurezza e la possibilità di fare il tifo per la squadra di baseball dei Toronto Blue Jays.

La grande avventura di una tigre peluche all’aeroporto di Tampa

Ancora a proposito di avventure tra animali giocattolo, un bambino di sei anni ha lasciato la sua tigre di peluche all’aeroporto internazionale di Tampa. I dipendenti dell’aeroporto hanno avviato una ricerca ritrovando la tigre in un’area giochi e hanno deciso di documentare le avventure del giocattolo tra cui un’uscita con i vigili del fuoco e un pisolino su un’amaca accanto alla piscina di un hotel.

Quando la famiglia del bimbo è tornata a prendere la tigre, hanno donato loro un libro fotografico che descriveva nel dettaglio tutti gli spostamenti della tigre all’aeroporto.

Attenti al marchio di Zorro

Anche l’aeroporto internazionale di Los Angeles ha la sua parte di personalità eccentriche.
Una volta, la polizia aeroportuale ha ricevuto segnalazioni di “un uomo vestito di nero con una spada e con indosso una maschera” al Terminal 7.

All’uomo è stato ordinato di sdraiarsi a terra a faccia in giù ed è stato trattenuto fino a quando le autorità non hanno deciso di rilasciarlo, scoprendo che la sua spada era di plastica.
Ha affermato di essere andato all’aeroporto in costume per prendere qualcuno.

L’uomo con i serpenti nei pantaloni

A quanto pare, un uomo all’aeroporto internazionale di Miami è stato scoperto con sette serpenti nei pantaloni, ciascuno avvolto in calze. Aveva anche diverse piccole tartarughe.

Le autorità lo hanno arrestato e i suoi animali sono stati confiscati dal Fish and Wildlife Service degli Stati Uniti.

La vita senza il proprio umano non è pensabile!

Ai cani non piace quando i loro umani escono di casa, specialmente per viaggi lunghi. Un chihuahua ha così deciso di intervenire, arrampicandosi nella valigia della padrona che stava facendo i bagagli.

Mentre la borsa stava superando i controlli di sicurezza all’aeroporto LaGuardia, gli scanner hanno rilevato il clandestino.
Il marito della donna è così andato all’aeroporto e ha riportato a casa l’astuto cagnolino.

Gli “scherzi” della polizia aeroportuale

Un uomo, mentre attendeva all’aeroporto che la sua ragazza lo andasse a prendere, ha notato un paio di agenti di polizia con un cane che stava annusando la zona intorno a lui. “Passano e, all’improvviso, il cane si è avvicinato a me e si è seduto“, ha ricordato. “I poliziotti mi lanciano uno sguardo intenso e raggiungono la sporgenza dove ero seduto. All’improvviso, tirano fuori un sacchetto con all’interno alcuni grammi di una certa sostanza illegale“.

Dopo che il passeggero ha protestato in preda al panico asserendo che la droga non era sua, la polizia ha riso e ha spiegato che la borsa era stata riposta lì come parte di un esercizio di addestramento per il cane!

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le cose più assurde che sono successe negli aeroporti