Emozioni in natura: ascoltare il bramito dei cervi

Quando l'autunno inizia, la stagione dell'amore dei cervi viene inaugurata nei boschi d'Italia. E il loro canto è lo spettacolo uditivo più bello in natura

C’è un momento preciso dell’anno durante il quale, giungendo nei boschi, possiamo ascoltare il suono più bello del mondo. Un rituale d’amore caratteristico del regno animale e che da secoli incanta l’uomo. Stiamo parlando del bramito dei cervi, uno dei più incredibili spettacoli della natura.

E non è un caso che, da metà settembre a metà ottobre, gli hotel, le strutture ricettive e gli alloggi nel bosco fanno il tutto esaurito, perché il fascino di questo rituale è diventato una vera e propria attrazione turistica. Attenzione però a non invadere lo spazio della natura. Come le guide ambientaliste sottolineano, infatti, l’arrivo in massa dei viaggiatori nei boschi in questo periodo potrebbe far fuggire i cervi.

Affascinante e quasi mistico, il bramito dei cervi è un suono straordinario che tutti dovrebbero sentire almeno una volta nella vita. Si tratta davvero di un’esperienza uditiva suggestiva e incredibile. Una sorta di concerto naturale e primordiale che riecheggia nei boschi e nelle valli delle Alpi e degli Appennini.

Con il bramito, il cervo maschio segnala la sua presenza agli esemplari femmine per creare il suo harem. Lo stesso suono, però, è anche un guanto di sfida per gli altri cervi che hanno il medesimo obiettivo. Così, quando l’autunno inizia, la stagione dell’amore dei cervi viene inaugurata.

In Italia sono molti i luoghi in cui poter ascoltare questo spettacolo al crepuscolo o di notte. Alcuni parchi e aree naturali organizzano in questo periodo anche degli eventi, come delle passeggiate notturne per ascoltare il suono dell’amore dei cervi. Tra questi troviamo il Parco regionale Paneveggio-Pale di San Martino, all’interno del quale è presente un’intera area dedicata ai cervi.

Anche in Val Grande, all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio, in questo periodo vengono organizzate escursioni e passeggiate notturne per ascoltare il bramito dei cervi.

Nell’Appennino tosco-romagnolo, invece, una passeggiata tra gli immensi boschi del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, che in autunno si tinge dei colori straordinari del foliage, ci consente di ascoltare il suo dell’amore di questi animali.

La stessa esperienza si può vivere anche nel Parco Nazionale della Majella con un’escursione al tramonto o in notturna tra i bellissimi boschi della montagna impervia e selvaggia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Emozioni in natura: ascoltare il bramito dei cervi