I mosaici di Tornareccio, il borgo-museo abruzzese

In Abruzzo, il piccolo borgo di Tornareccio si è trasformato in un vero e proprio museo a cielo aperto

Tra incantevoli edifici antichi e splendidi scorci di una natura incontaminata, il paesino di Tornareccio offre un’esperienza unica in Italia: è infatti il primo borgo-museo ad esporre bellissimi mosaici a cielo aperto, una mostra di opere d’arte di raro pregio create da numerosi artisti famosi.

Siamo nell’entroterra abruzzese, in provincia di Chieti, alle pendici del Monte Pallano – a pochi passi dal minuscolo centro abitato di Pietraferrazzana, che vanta un primato regionale. Qui il paesaggio è davvero meraviglioso, ricco di bellezze naturali e di affascinanti testimonianze di un passato florido. Ne è un esempio l’antichissimo villaggio neolitico di Pallanum, che sorge in posizione dominante rispetto a Tornareccio con le sue mura ciclopiche e le sue abitazioni in pietra che costituiscono un preziosissimo sito archeologico. Il borgo, invece, con il suo intrico di viuzze che attraversa il centro storico, offre uno spettacolo incredibile per tutti gli amanti dell’arte.

Da anni, ormai, Tornareccio ospita una manifestazione estiva davvero curiosa, che ha trasformato il paese in un museo a cielo aperto. L’evento, nato nel 2006, si chiama Un mosaico per Tornareccio: ogni anno, durante il mese di agosto, viene allestita una mostra durante la quale diversi artisti espongono i loro bozzetti riguardanti un tema comune, scelto di volta in volta con largo anticipo. I progetti più votati dai visitatori della mostra verranno trasformati in mosaici e, nel corso dell’anno seguente, installati sulle facciate delle case del borgo.

Grazie a questa particolare iniziativa, oggi le abitazioni di Tornareccio accolgono splendide opere d’arte che attirano turisti da ogni angolo d’Italia, per un tour alla scoperta dei più bei mosaici mai esposti. Attualmente, il paese conta ben 93 capolavori tutti da ammirare: passeggiando tra le stradine del centro storico, nella quiete che caratterizza questo piccolo borgo di collina, potrete vivere un’esperienza davvero fantastica.

L’idea di trasformare Tornareccio in una mostra permanente di splendidi mosaici arriva dal genio di Alfredo Paglione, mecenate natio di questi bellissimi paesaggi abruzzesi che da tantissimi anni si spende in maniera encomiabile per far sì che la sua regione diventi culla di pregevoli opere d’arte. Il suo intrigante lavoro con Un mosaico per Tornareccio è oggi visitabile anche online, per poter dare una sbirciata ai numerosi disegni che si affacciano dalle abitazioni del borgo: quadri coloratissimi dalle mille tessere irregolari che compongono dei veri e propri capolavori.

Ammirando i fantastici mosaici sul sito ufficiale del borgo-museo di Tornareccio, non potrete fare a meno di rimanere incantati. E questa full immersion tra le bellezze del paesino abruzzese stimolerà la vostra fantasia, tanto da portarvi direttamente tra le viuzze del suo centro storico, per poter godere dal vivo l’emozione di un’avventura unica.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I mosaici di Tornareccio, il borgo-museo abruzzese