La Grotta di Byron, il luogo misterioso della Liguria

In Liguria si sviluppa una meravigliosa grotta dal fascino unico e in cui respirare un'atmosfera decisamente misteriosa

Che dire della Liguria se non che è una Regione paradisiaca e che regala gioielli di rara bellezza e inestimabile valore? Un lembo di Terra  del nostro Paese così bello e autentico che inevitabilmente rimane impresso nel cuore dei suoi visitatori.

Tuttavia, non tutti sanno che la splendida Liguria vanta anche un mare che raggiunge elevate profondità, un litorale irregolare con scogli, pareti scoscese, anfratti e grotte decisamente peculiari. E proprio nel tratto di costa che caratterizza meravigliose località come Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare si estende l’Area Marina Protetta del Parco Nazionale delle Cinque Terre, un ambiente molto interessante sia morfologicamente, sia dal punto di vista ambientale.

Ed è qui, in questi angoli di rara bellezza, che prende vita un luogo dal fascino irresistibile e dall’atmosfera altamente misteriosa: la grotta di Byron. Una fantastica cavità naturale situata nei pressi di una cala appena ad ovest di Portovenere.

Impressionante a dir poco il contesto in cui si trova. Questa meraviglia, infatti, regala un effetto scenico unico al Mondo poiché sormontata dalla Chiesa di San Pietro e dalle mura del Castello di Portovenere. Una grotta con una profondità minima di 5 metri e una massima di 20 metri lungo il fianco, e composta di una parete ricca di piccoli e graziosi crostacei.

Paesaggi davvero magici e che sono stati di grande ispirazione per molti poeti, in particolare i romantici inglesi. Tra questi c’è stato Lord Byron, dal quale la meravigliosa grotta prende addirittura il nome. Byron, infatti, scelse di passare alcuni momenti della sua vita tra le meraviglie del Golfo dei Poeti, innamorandosi follemente delle maestosa Portovenere.

Si narra, inoltre, che il poeta si rifugiasse a meditare in questo posto incantato e al quale era legato profondamente. La grotta e Lord Byron sono, quindi, protagonisti di una leggenda che si tramanda da anni e che ha contribuito a rendere ancor più fascinoso questo gioiello ligure.

Pare infatti che Lord Byron, noto anche per la sua fama di poeta maledetto e libertino e di conseguenza simbolo di una nuova generazione di intellettuali e artisti, arrivò qui nuotando per ben 8 chilometri per raggiungere il suo amico e collega Shelley, che all’epoca soggiornava nella vicina e deliziosa Lerici.

Un luogo misterioso, dunque, che sprigiona un fascino fuori dal comune e dove è possibile abbandonarsi a momenti di vita sospesi tra sogno e realtà.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Grotta di Byron, il luogo misterioso della Liguria