La danza delle stelle sul deserto rosso è una poesia da vivere

La loro danza, impressa sulla Via Lattea come un'istantanea, ci ricorda che non c'è limite alla bellezza, quando la protagonista è la natura. E sul deserto del Wadi Rum è magia

Quando il sole tramonta, e il deserto rosso è illuminato solo dalla presenza delle stelle, cielo e terra sembrano diventare una cosa sola. L’emozione è così forte da lasciare chiunque si trovi nel mezzo della linea di confine col fiato sospeso. Il silenzio tutto intorno, poi, consente persino di contare i battiti del cuore. Ed è magia.

Pochi luoghi al mondo sanno emozionare come il Wadi Rum, il mitico deserto rosso della Giordania meridionale. Perché le stelle, qui, sono così tante che due soli occhi non bastano, perché il silenzio del deserto è così assoluto da stordire tutti i sensi e perché il bagliore della Via Lattea è così nitido da restituire l’impressione di poterci nuotare dentro.

E non basterebbero tutte le parole del mondo per descrivere lo spettacolo messo in scena dall’arrivo della notte nel Wadi Rum. Perché è qui che, tra danza delle stelle, magia della Via Lattea e giochi di luce tra cielo e terra, che le ore notturne regalano le emozioni più incredibili e suggestive di sempre.

Come se il mondo che abbiamo sempre conosciuto ed esplorato ci avesse lasciato in eredità un angolo di paradiso sulla terra. Un luogo contraddistinto da labirinti di massi, monoliti giganti e infiniti spazi vuoti sui quali le stelle possono danzare liberamente. Proprio qui, nella Valle della Luna, “Un’ampia, risonante d’echi lontani e divina” come lo definì anche Lawrence d’Arabia.

E così che, in questo luogo al quale sembrano essere state risparmiate tutte le leggi del tempo e dello spazio, custode di tracce di civiltà che lo hanno abitato per secoli, la linea che collega il cielo e la terra non esiste più. Si fonde, si unisce, scompare quando il sole tramonta. E anche il tempo sembra fermarsi. È sfuggente, non più calcolabile.

Tutto è silenzioso in quei grandi spazi vuoti che annullano i confini dell’infinita distesa del deserto rosso del Wadi Rum. È calmo, è armonico, è come il mare d’estate in un quadro dipinto. È confortevole, perché tutto è avvolto da una coperta di stelle che mette in scena uno spettacolo suggestivo di luci e riflessi, dal bianco al rosso. Sembra davvero di essere su un piccolo atollo spaziale.

Mentre la loro danza calma e placida, impressa sulla Via Lattea come un’instantanea, ci ricorda che non c’è limite alla bellezza, quando la protagonista è la natura.

Via Lattea, Wadi Rum

Via Lattea, Wadi Rum

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La danza delle stelle sul deserto rosso è una poesia da vivere