Il tramonto dalle mille sfumature che ha stregato Alfred Hitchcock

Sulla costa croata, tra antiche e suggestive vestigia romane, chiese medievali e un mare più cristallino che mai, la natura mette in scena il suo spettacolo più bello. Ed è magia

Quello della golden hour è uno degli spettacoli naturali più belli e magici del mondo. E nonostante faccia parte della nostra quotidianità non ci stanchiamo mai di osservarlo in tutte le sue sfaccettature. Perché non c’è tramonto che sia uguale all’altro, e non c’è ora d’oro che non ci restituisca emozioni incredibili e senza tempo.

Ed proprio quando siamo in viaggio che, spesso, aguzziamo la vista alla ricerca dei tramonti più belli di sempre. Quelli da ammirare, fotografare, ma soprattutto da vivere. Ma ce n’è uno che, più di tutti, sembra aver stregato il mondo intero e una persona in particolare. Ed è di questo che oggi vogliamo parlarvi.

Il tramonto di Zara, forse, non ha bisogno di presentazioni perché su questo spettacolo naturale di bellezza incredibile, è stato già detto tutto. Lo ha fatto Alfred Hitchcock quando lo ha proclamato il tramonto più bello del mondo, e lo hanno fatto cittadini e turisti quando lo hanno confermato.

A pochi chilometri dall’Italia, esattamente sulla costa croata, tra antiche e suggestive vestigia romane, chiese medievali e un mare più cristallino che mai, è possibile assistere a uno degli spettacoli più belli del mondo. Qui, l’Adriatico brilla tra le isole che lo caratterizzano e, quando il sole tramonta, si prepara a diventare la cornice di uno show magico.

“Questo è il più bel tramonto del mondo”, disse Hitchcock quando nel maggio del 1964 rimase stregato da questo crepuscolo della sua stanza d’albergo. E da allora non c’è stata persona che non sia stata d’accordo con questa affermazione.

Ma Zara voleva fare di più. Voleva rendere il suo tramonto ancora più memorabile. E così ha fatto. L’uomo è intervenuto non per deturpare la natura, ma per valorizzarla. Nel 2005 l’architetto croato Nikola Bašić ha inaugurato la sua opera sul proprio dinnanzi al tramonto: un organo marino che trasforma le onde in musica, che traduce in melodia concreta il suono del mare.

Ma la magia che si vive al porto di Zara, dove si può ammirare il tramonto più bello del mondo, è arricchita da un’altra esperienza sensoriale, quella che passa attraverso la vista. Formata da un cerchio che contiene 300 pannelli di vetro, il Saluto al Sole è un’installazione che omaggia il sole, in tutte le sue fasi, e che ricrea un bellissimo gioco di luci che imita il suo moto.

Così queste due istallazioni sul molo rendono l’osservazione della golden hour un’esperienza ancora più magica.

tramonto Zara

Il tramonto di Zara

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il tramonto dalle mille sfumature che ha stregato Alfred Hitchcock