Non guardatele storto, le case di Amsterdam sono davvero così

La forma particolare delle abitazioni della capitale olandese è dovuta a una scelta ben precisa, che nasconde una storia affascinante

Se passeggiate per le strade di Amsterdam e notate che la maggior parte delle case ha qualcosa di strano, non preoccupatevi. Le abitazioni della capitale olandese sono davvero storte. Vi siete mai chiesti perché? I motivi sono molteplici, e non esiste un’unica risposta.

Di sicuro non si tratta di un difetto di costruzione, ma di una precisa scelta edilizia. La città infatti sorge su un vasto numero di canali che sfociano nel lago Ij, e le abitazioni sono state quindi costruite sull’acqua, in un’area lacustre e dal fondo poco solido. Con il tempo i pali di legno che le sostenevano sono marciti e le case si sono assestate l’una sull’altra. Inoltre, per garantire una maggiore stabilità, sono state costruite l’una di fianco all’altra, in modo che ogni edificio potesse supportare quello vicino. I piloni delle case più moderne sono comunque costruiti in cemento.

L’aspetto sghembo delle case di Amsterdam, non a caso definite “dancing houses”, è dovuto anche alla caratteristica facciata che si inclina in avanti, decisamente più sporgente nella parte superiore rispetto al lato inferiore. Proprio i regolamenti edilizi della città imponevano che le abitazioni avessero un’inclinazione in avanti. Questa conformazione permetteva all’acqua piovana di scorrere dal tetto, senza che si infiltrasse nei solai e indebolisse la struttura.

Inoltre, esiste una causa storica. Con lo sviluppo commerciale della città gli abitanti necessitavano di uno spazio in cui depositare le merci, e la sporgenza in avanti permetteva di avere un ultimo piano molto più capiente rispetto a quelli più bassi. Per trasportare le merci al piano superiore direttamente dalla strada o dal canale, ogni casa venne dotata di un gancio o una carrucola. Oggi sono fondamentali per sistemare gli oggetti di grosse dimensioni e per i traslochi, visto che le case di Amsterdam, oltre che alte e storte, sono anche molto strette.

Questo perché nei Paesi Bassi lo Stato imponeva imposte più alte in proporzione all’occupazione del suolo e della larghezza dell’abitazione. Praticamente più era larga, più il proprietario pagava. Così gli abitanti presero l’abitudine di sviluppare gli edifici in altezza, costruendo case strette su più piani.

Non guardatele storto, le case di Amsterdam sono davvero così