Viaggio slow in Sicilia: ripartono i “Treni storici del gusto”

Ben 24 itinerari per scoprire la Sicilia nelle sue zone più belle ma anche nei suoi sapori unici

La Sicilia è certamente una regione irresistibile da diversi punti di vista, e nei prossimi giorni lo diverrà ancora di più. Per quale motivo? Perché a partire dal 22 agosto 2020 prenderanno vita ben 24 appuntamenti per ammirare i luoghi più belli e affascinanti della Regione.

Ripartiranno i “Treni Storici del Gusto” promossi dall’Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo della Regione Siciliana, in collaborazione con la Fondazione FS italiane e con la partecipazione di Slow Food Sicilia. Un modo per conoscere la Sicilia più verace, attraversandola su rotaia: quella delle sagre, dei riti, delle usanze antichissime, espressioni della cultura dei suoi abitanti.

Tutto questo lo si potrà fare grazie a degli spettacolari itinerari che connettono i centri urbani più importanti come Catania, Palermo e Messina, con luoghi meno noti ma che sono custodi di sapori unici tra cui Modica, Bronte e Marsala, e i con i meravigliosi e uinici centri storici millenari di Taormina, Siracusa, Agrigento e Ragusa Ibla.

Percorsi davvero interessanti e da fare viaggiando sulle carrozze Centoporte risalenti agli anni ’30. I treni vecchio stile torneranno, perciò, a fischiare sui binari e a percorrere le linee panoramiche siciliane, lontano dagli itinerari turistici più inflazionati.

Saranno viaggi lenti e basati sul turismo sostenibile a tal punto da permettere di assaporare con gli occhi e scoprire con il palato le bellezze dell’isola. Già a bordo del convoglio, infatti, sarà possibile soddisfare le proprie papille gustative con alcuni dei prodotti tipici della Sicilia, tutelati da quasi 50 presidi Slow Food, parte fondamentale dell’identità dei territori attraversati, e ascoltare racconti e tradizioni a loro legati.

Un viaggio certamente diverso, ma che conduce a conoscere i luoghi e i siti più belli dell’isola, grazie a dei treni d’epoca e che hanno fatto la storia del trasporto nel nostro Paese. E allo stesso tempo è anche un’avventura alla scoperta del gusto, dell’enogastronomia eccellenza della Sicilia, grazie a Slow Food.

Dalla Conca d’Oro alla Valle dei Templi, dalle pendici dell’Etna al Val di Noto, fino alle spiagge della costa del trapanese: il calendario 2020 prevede ben 24 itinerari in treno a bordo dei quali, sia i turisti che i siciliani, avranno modo di vivere una esperienza di viaggio slow, immergendosi completamente nella natura e nei paesaggi dell’isola.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggio slow in Sicilia: ripartono i “Treni storici del gusto&#8...