Viaggio in Sardegna: le nuove regole d’ingresso

Il Presidente della Regione Sardegna ha emanato una nuova ordinanza per accedere nell'isola

Novità per quanto riguarda la straordinaria Regione Sardegna: a causa dell’elevato numero di contagi registrato a cavallo di ferragosto, per accedere in questo lembo di terra nostrano sarà necessario seguire nuove regole.

È stata emanata, infatti, un’ordinanza secondo cui sull’isola potranno sbarcare solamente coloro che presenteranno un test negativo al coronavirus. Condizione che, in ogni caso, prevede obbligatoriamente l’utilizzo della mascherina anche all’aria aperta.

Ma vediamo nel dettaglio cosa annuncia la nuova ordinanza: Solinas, Presidente della Regione Sardegna, ha stabilito che dal giorno 14 settembre 2020 i passeggeri in ingresso da porti e aeroporti dell’isola saranno “invitati” a presentare un certificato di negatività al virus agli imbarchi di navi e aerei o ad autocertificare di essere risultati negativi a un test sierologico, molecolare o antigenico.

Nel caso in cui i viaggiatori non siano in possesso della documentazione richiesta, sì dovrà “accettare” di effettuare un tampone entro le 48 ore dall’arrivo e di comunicarne l’esito alle autorità sanitarie locali. Inoltre, nella stessa ordinanza viene imposto da subito l’obbligo di indossare le mascherine nell’arco delle 24 ore anche all’aperto nei casi in cui non sia possibile rispettare la distanza di almeno 1 metro. I passeggeri privi di certificazione, e che verranno sottoposti al tampone in Sardegna, saranno inoltre obbligati a restare in isolamento domiciliare fiduciario fino all’esito dell’esame.

Tuttavia, l’invito a ricorrere ai test in entrata non si applicherà ad alcune categorie: chi esercita attività funzionali ad organi costituzionali, equipaggio di mezzi di trasporto, personale viaggiante su treni e aerei per motivi di lavoro e salute.

Anche se resta lo stesso obbligo per tutti i passeggeri: prima dell’imbarco questi saranno tenuti a scaricare e compilare i moduli sul sito della Regione e inviarli per via telematica, o attraverso l’app Sardegna Sicura. Infine, in vista della riapertura delle scuole, che nell’isola avverrà il 22 settembre, l’occupazione dei posti a sedere sui mezzi di trasporto pubblico locale salirà all’80%.

Insomma, per visitare questa spettacolare Regione del nostro Paese sarà necessario seguire alcune semplici regole. Norme che, tuttavia, consentiranno di ammirare le spiagge più belle dell’isola (prima che arrivi il freddo), borghi che tolgono il fiato e castelli medievali a dir poco fiabeschi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggio in Sardegna: le nuove regole d’ingresso