Dai Navigli Sud di Milano alle campagne: gli itinerari sostenibili in bici

Una gita in famiglia o con amici appassionati di due ruote per scoprire il territorio ed immergersi nella natura

Per gli amanti delle gite all’aria aperta c’è una bella novità: nuovi itinerari sostenibili in bicicletta lungo i Navigli a Sud di Milano per scoprire la città della Madonnina, da un punto di vista nuovo e diverso.

Un’iniziativa perfetta per un turismo di prossimità, per immergersi nella natura, pedalando a ritmo lento verso la periferia e lasciandosi alle spalle i rumori cittadini. Promosso da Base Milano, questo progetto che prende il nome di “A ritmo d’acque”, consente di percorrere ben 16 itinerari, raccontati anche tramite un’app scaricabile gratuitamente sul proprio cellulare.

Un’ottima occasione, insomma, per riprendere il contatto con il territorio e iniziare a vivere un turismo lento e sostenibile, offrendo un immaginario diverso a chi vive in città che consente di scoprire un paesaggio agricolo di grande bellezza che spesso viene ignorato.

Partendo dai Navigli si può arrivare fino ad Abbiategrasso, Vigevano e Pavia attraversando vari punti di interesse storico, culturale e turistico, oltre a cascine, corti, luoghi di culto e società agricole con produzioni a chilometro zero. Percorsi che durano una giornata o possono essere sviluppati su più giorni, per una vacanza certamente diversa dal solito.

Tutto un mondo da scoprire attraversando ciclabili e strade di campagna, rimanendo lontani dal traffico e seguendo percorsi precisi come il Grand Tour dei Navigli che si snoda tra le campagne e i borghi rurali dei Navigli, tra il parco del Ticino e le città pavesi. Ben 155 chilometri da affrontare in bici o abbinando bici e treno, magari fermandosi qualche giorno nelle cascine che si incontrano lungo il percorso.

Non mancano anche percorsi brevi per una gita fuori porta, magari con tutta la famiglia e i bambini, con un tour che si apre sulla campagna milanese tra il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese e mostra cascine, risaie e altre coltivazioni tipiche del Parco Agricolo Sud, a due passi dal centro di Milano. Rimanendo in zona c’è un percorso da vivere lungo gli specchi d’acqua che costeggiano il Naviglio di Bereguardo e vanno verso la spettacolare Abbazia di Morimondo proseguendo poi verso le strade di Zanazzi, dedicate al ciclista lombardo gregario di Coppi e Bartali.

Suggestivo il percorso verso le antiche ville di Robecco sul Naviglio, per un giro tra i campi, vicoli caratteristici, punti ristoro tra bar e trattorie; mentre la classica Milano-Pavia è la scelta perfetta da seguire per andare a visitare il Castello Visconteo, le torri medievali, il Duomo di Pavia e il suggestivo ponte coperto che attraversa il Ticino.

Davvero tante opportunità per passare una o più giornate all’aria aperta. E, per chi non ha la bicicletta, al Base di Milano – promotrice dell’iniziativa – c’è anche un servizio di noleggio bici.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dai Navigli Sud di Milano alle campagne: gli itinerari sostenibili in ...