Le isole minori scrivono a Draghi: ecco come salvare il turismo

La richiesta inviata dai Sindaci delle isole minori italiane al presidente del Consiglio con l'obiettivo di salvare il turismo estivo

L’estate sta arrivando e il turismo necessita assolutamente di ripartire, soprattutto in alcuni luoghi specifici del nostro Paese. Dopo avervi illustrato il programma del ministro Massimo Garavaglia per la bella stagione, vi vogliamo parlare della strategia delle isole minori italiane che, attraverso una lettera indirizzata al presidente del Consiglio Mario Draghi, hanno proposto una soluzione per salvare loro stesse e il turismo estivo.

Come riporta La Repubblica sono state l’Ancim (Associazione nazionale delle isole minori) e la Federalberghi a chiedere in sintonia “vaccini per tutti per salvare anche il turisimo” nelle piccole comunità delle isole minori italiane, vale a dire in quei paradisi terrestri che vanno dall’Elba alle Eolie, da Ischia e Capri alle Tremiti, da Calasetta e Carloforte a Ponza e Ventotene.

Nel dettaglio, il presidente Ancim Francesco Del Deo (sindaco di Forio, uno dei comuni di Ischia) ha scritto a Mario Draghi, mentre il numero uno di Federalberghi Sicilia, Christian Del Bono, si è rivolto al governatore Musumeci: “in questo momento storico in cui, a un anno dall’inizio della pandemia, si aprono spiragli verso una positiva stabilizzazione della situazione grazie all’incisività della campagna vaccinale, si chiede di adottare la stessa politica vaccinale della Grecia e delle Canarie, le quali, proprio a seguito di ciò, presentano una immagine turistica di destinazione sicura. Vogliamo ricordare che le isole minori, oltre a rappresentare un importante patrimonio culturale del nostro Paese, contribuiscono in maniera significativa al gettito economico del bilancio dello Stato. Si evidenzia che le sole isole minori sono rappresentate da 35 comuni, per un totale di 240mila abitanti; il 90% di esse è sprovvisto di strutture ospedaliere e, in alcune, il medico di base si reca in loco due volte a settimana“.

Un appello accolto del presidente Nello Musumeci e dall’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza che consentirà agli abitanti delle isole minori di potersi vaccinare in via prioritaria. Del resto questa richiesta “trova una propria giustificazione nella fragilità del sistema sanitario micro insulare e nella necessità di rilancio di un’economia precaria a trazione quasi esclusivamente turistica concentrata in pochi mesi l’anno“.

Insomma, l’obiettivo è quello di immunizzare contro il Covid 19 tutti gli abitanti delle isole minori del nostro Paese prima dell’estate. In primis per salvaguardarli, e in secondo luogo per rendere questi gioielli nostrani sicuri e accessibili per tutti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le isole minori scrivono a Draghi: ecco come salvare il turismo