Dormire in un vagone di un treno, sospesi sulla natura: ecco il Kruger Shalati

Ben 31 camere di lusso sospese nel vuoto con una vista meravigliosa sul Kruger National Park e una piscina a strapiompo sul fiume

Vivere la natura, immergersi al suo interno, ma godere anche di tutti i comfort possibili, senza rinunciare al lusso. Sta nascendo, in Sudafrica, un capolavoro di hotel, innovativo ed originale. Si tratta del Kruger Shalati e sarà di certo l’albergo di lusso più suggestivo e magico della zona.

La struttura ricettiva sarà situata su un’antica tratta ferroviaria, sospesa sul ponte Selati, all’interno del Kruger National Park dove verranno posizionate 13 antiche carrozze ferroviarie totalmente restaurate. Vagoni di un antico treno convertito in albergo di lusso.

Un’idea di certo innovativa, quella di portare i viaggiatori a soggiornare nel cuore del parco, ai piedi del fiume, per vivere indisturbati un’esperienza senza precedenti. E che nasce da lontano, dalla voglia di far rivivere un itinerario nato in Sudafrica ben 100 anni fa, un tragitto istituzionalizzato all’inizio degli anni Venti e noto al mondo perché ha permesso di ammirare tutte le meraviglie della riserva da vari punti di vista, sempre sul treno.

I turisti che sceglievano questo percorso, infatti, un tempo dormivano all’interno del treno perché nei dintorni non c’erano alberghi. E da qui lo spunto per realizzare il Kruger Shalati: unendo l’innovazione di oggi, dalle architetture di design ai comfort lussuosi, alla bellezza che questo percorso suscitava in passato. E riutilizzando proprio quei vagoni rendendoli unici e bellissimi.

Il Kruger hotel, che presumibilmente aprirà entro la fine del 2020, metterà infatti a disposizione dei suoi viaggiatori ben 31 stanze extra lusso con una vista meravigliosa sul Kruger National Park, una delle riserve faunistiche più grandi dell’Africa. Dalla stanza da letto e dalle sale comuni, tutto si vive per 300 metri di lunghezza; inoltre grazie alle ampie pareti in vetro si potranno vedere da lontano (ed esclusivamente dall’alto) leoni, leopardi, rinoceronti, elefanti e bufali.

Perfino gli arredi celebrano il design africano, grazie anche alla collaborazione con l’arte e le abilità artigianali locali. Tutto per far vivere una vera esperienza immersiva ed ideale per chi non vuole rinunciare alle comodità: dalla propria stanza, per esempio, si potrà sorseggiare un bicchiere di vino godendosi una vista da sogno. Anche la cucina, ovviamente gourmet, ricorderà tutti i sapori di questo Continente e chi vorrà potrà usufruire anche delle escursioni safari organizzate dall’hotel. Il plus? Una terrazza con una piscina a strapiombo sulla natura, davvero a prova di vertigini.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dormire in un vagone di un treno, sospesi sulla natura: ecco il Kruger...