Hai dimenticato di comprare i souvenir? Arrivano le macchinette per farlo in aeroporto

All'aeroporto di Newark sbarca SouveNEAR, macchinetta per l'acquisto di manufatti autentici, frutto della creatività degli artisti locali

È un classico: arrivi in aeroporto, diretto a prendere l’aereo che ti riporterà a casa, e un pensiero attraversa la tua mente. I souvenir di viaggio. Te li sei dimenticati, ancora una volta.

Se ti trovi a New York, però, la soluzione dell’ultimo minuto esiste. Al Newark Liberty International Airport ora puoi acquistare manufatti artistici, frutto dell’artigianato locale, da una… macchinetta! Ebbene sì, una di quelle macchinette in cui ci si aspetterebbe di trovare bibite e snack, trasformata in un negozio di souvenir. Il suo nome? SouveNEAR.

Ma cosa si può acquistare, esattamente? È presto detto: t-shirt, caramelle artigianali, saponi, bigiotteria, spille, toppe, vestitini biologici per neonati, e molti altri oggetti realizzati dagli artisti locali. «SouveNEAR mira a sostenere gli artisti locali in numerose città, aumentando la loro visibilità nei luoghi pieni di turisti e offrendo ai viaggiatori un modo semplice per portarsi a casa un prodotto tipico, con una connessione reale con le comunità che hanno visitato» ha spiegato a Lonely Planet  Tiffany King, co-ideatrice del progetto.

L’aeroporto di Newark, infatti, non è la prima location ad aver aderito al progetto. Già da tempo, le macchinette che vendono souvenir sono disponibili all’aeroporto di Kansas City (città natale di Tiffany, e della socia in affari Suzanne Southard). Presto, faranno inoltre la loro comparsa al Salesforce Transit Center di San Francisco e all’Oakland International Airport. Obiettivo del progetto, individuare gli artisti locali capaci di catturare la vera essenza di una città, e offrire loro una splendida vetrina: per questo motivo le fondatrici del progetto scandagliano fiere, mercatini e siti web, alla ricerca dei migliori prodotti da inserire nelle macchinette. E, in collaborazione coi talenti individuati, arrivano ad offrire ai viaggiatori straordinarie opportunità, e a commissionare agli artisti manufatti che – secondo loro – sarebbero particolarmente rappresentativi e particolarmente vendibili.

È una splendida idea, quella di SouveNEAR. Non solo per permettere agli smemorati di fare gli acquisti dell’ultimo minuto. Ad apprezzarla, infatti, è anche e soprattutto chi cerca un oggetto originale, da portarsi a casa al ritorno di un viaggio. Un oggetto da tenere in casa, da indossare, in ricordo di un’esperienza che ha vissuto e che non intende dimenticare.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Hai dimenticato di comprare i souvenir? Arrivano le macchinette per fa...