Pazzesca scoperta nei fondali della Manica

Tre relitti che giacciono al largo della costa della Normandia da oltre tre secoli e scoperti già nel 1990 hanno oggi un'identità precisa

È di questi giorni una nuova sensazionale scoperta archeologica che va ad aggiungersi alle innumerevoli che aiutano a conoscere sempre meglio il passato e a vederlo con i nostri occhi. Hanno finalmente un’identità i tre relitti rinvenuti nel 1990 dal subacqueo Cristian Cardin.

Registrati a SiViaggia per continuare a leggere questo contenuto
Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)