I Suoni delle Dolomiti 2016: in cammino accompagnati da suoni antichi e moderni

I Suoni delle Dolomiti 2016: in cammino accompagnati da suoni antichi e moderni. Un festival musicale che si svolge ogni estate sulle Dolomiti trentine

I Suoni delle Dolomiti 2016: in cammino accompagnati da suoni antichi e moderni. Questo festival musicale è unico nel suo genere: come si può capire dal suo nome, è una manifestazione musicale ad alta quota. A renderlo davvero inimitabile è la scelta delle location, rifugi e malghe sulle Dolomiti. In alcuni casi al concerto si può arrivare solo dopo una faticosa camminata. Se si dovessere descrivere tutte le caratteristiche che rendono I suoni delle Dolomiti un festival unico, magico e sorprendente, non basterebbero i due mesi di durata del festival. Innanzitutto, i concerti si svolgono in diverse location sulle montagne attorno a Trento e Bolzano, e non al solito orario serale bensì alle 13.

Il concerto più emozionante è quello delle 6 del mattino. Nonostante l’orario difficilissimo, ogni anno moltissimi giovani e meno giovani si incamminano, ancora mezzi addormentati, per arrivare in cima prima dell’alba e vedere, insieme agli altri coraggiosi, il sole sorgere sul primo concerto del mattino. A I suoni delle Dolomiti si può assistere a concerti di diversi generi musicali: jazz, classica, crossover, canzoni d’autore, canzoni della tradizione, e musiche dal mondo. Un appuntamento molto particolare sono i trekking musicali, una vera magia.

Il festival è poi un’occasione per visitare e imparare a conoscere meglio il Trentino, le Dolomiti, in particolare la Val di Fassa, la val di Fiemme, la val di Non, famosa per le sue mele, le Pale di San Martino e le Dolomiti del Brenta, che sono le zone dove si svolge il festival. E’ l’occasione per dormire in un rifugio, in un bivacco o in una malga, respirare aria pulita e rilassarsi fra musica e trekking. Un evento simile non esiste altrove.

Il programma 2016 va dal 2 luglio al 26 agosto. Sono due i concerti che accompagnano altrettanti weekend di trekking, uno di musica classica dal 23 al 25 luglio, e uno di musica d’autore nel fine settimana a cavallo tra luglio e agosto. Si tratta in entrambi i casi di trekking impegnativi, adatti a persone esperte. Il concerto all’alba sarà alle 6 del 16 luglio a Col Margherita, in Val di Fassa. Ospite sarà un’artista lappone, Mari Boine, che rivisita la musica tradizionale del popolo Sami e la unisce a sonorità moderne. Ne risulta qualcosa di raro se non unico, che ascoltato al sorgere del sole sulle Dolomiti sarà uno spettacolo imperdibile.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I Suoni delle Dolomiti 2016: in cammino accompagnati da suoni antichi ...