Fkk: il camping per naturisti in Croazia

Una filosofia di vita, volta ad esaltare la bellezza del corpo e il contatto con la natura. Fkk, quando il nudo non è vergogna

Fkk (Freikörperkultur) è un movimento nato in Germania il cui nome si traduce in “nudismo” e indica la cultura del corpo libero. In sostanza si condivide un approccio della vita, dallo sport ad ogni altra attività volto al contatto con la natura e quindi al nudismo. La cosa interessante è che il tutto prescinde da un rapporto diretto con la sessualità.

Dietro al movimento Fkk si cela un atteggiamento verso la vita secondo cui il corpo nudo non è vergognoso.
Le origini di questo movimento risalgono al XXVIII secolo, quando in molti facevano il bagno nudi in fiumi e laghi. A partire dalla fine del secolo il nudo è diventato sempre più un tabù per poi ritornare in voga all’inizio del ‘900. In breve tempo il movimento ha iniziato a prendere piede in varie zone d’Europa, dalla Svizzera alla Francia fino a giungere alla Croazia.

Proprio in Croazia sorge uno dei camping più famosi e preferiti dai cultori di questa “filosofia di vita”, lo Straško. Qui c’è una zona dedicata proprio ai naturisti. Questo camping si trova in Dalmazia, sull’isola di Pago a Novalja.

Da un punto di vista puramente naturalistico la zona è una delle più belle dell’intera Croazia. Lunghe spiagge di ciottoli e ghiaia e un paesaggio spettacolare che hanno conferito la Bandiera Blu proprio alla spiaggia del campeggio. Per quanto riguarda il regolamento relativo all’area Fkk bisogna solo sapere che “non è consentito girare vestiti, salvo eccezioni”, il resto è lasciato al buon gusto dei campeggiatori.
Gli ospiti del campeggio nudista dispongono dei servizi di un piccolo centro sportivo-ricreativo,  con un campo da pallavolo e un minigolf, di un ristorante e di un tabacchino.
I prezzi? Ovviamente variano a seconda della stagione. Da 4,10 euro a 9,50 euro a persona, e da 9,20 euro a 27 euro per una piazzola nella zona Fkk.
Il naturismo è uno stile di vita che dà molta importanza alla cura del proprio corpo. Lo sport e la salute, quindi, giocano un ruolo molto importante in questa filosofia di vita e, come tali, sono parte integrante dell’offerta dell’area naturista del campeggio Straško.
A Porec (Parenzo) è molto famoso il centro Solaris Naturist e anche l’Hotel Fortuna, che dispone di una spiaggia dedicata ai naturisti. Molti si recano a Rovij (Rovigno) proprio per praticare naturismo. Tra i vari campeggi segnaliamo il Valalta centro naturista e il Polari. campeggio parzialmente naturista. Spiagge e viallaggi ce ne sono anche a Dubrovnik e Split. Insomma per gli amanti del costume adamitico la Croazia rappresenta una buona idea di viaggio.

 

Fkk: il camping per naturisti in Croazia