Rinvenuto in Egitto un sepolcro privato antico di oltre 4.000 anni

Il sito archeologico di Saqqara è stato protagonista di un altro incredibile ritrovamento: un sepolcro privato di 4400 anni fa

Nel Sud del Cairo è stata scoperta una tomba privata di oltre 4 mila anni fa.

Il Ministro per le Antichità, Khaled al-Anani, ha dichiarato che: «La tomba si trova nel sito archeologico di Saqqara e appartiene alla quinta dinastia di Faraoni, che ha guidato il Regno d’Egitto 4.400 anni fa circa».

Appartiene al sacerdote del Regno, il ritrovamento. Sacerdone che, secondo le iscrizioni, era conosciuto con il nome di wahtye. Sempre secondo le iscrizioni, il proprietario del sepolcro appena scoperto officiava durante la dinastia di Nefer-Ir-Ka-Re. Il sacerdote in questione era dunque il supervisore e ispettore della “Sacra Barca”, il battello fluviale simbolo di imbarcazione rituale che veniva usato per cerimonie funerarie e religiose ufficiali.

Il ministro Al-Anani ha specificato che, sulle mura della tomba, sono raffigurate scene di vita familiare del sacerdote Wahtye con sua moglie, sua mamma ed altri parenti. Tutte le raffigurazioni sono policrome e presentano un ottimo stato di conservazione.

Tomba privata Egitto

Mostafa Waziri, l’archeologo che ha diretto la campagna di scavi, ha evidenziato che ci sono altri figurazioni che testimoniano scene che appartengono agli usi e costumi degli Egizi dell’epoca, fondamentali per datare i dipinti. Si tratta di operai che lavorano la ceramica, che decorano manufatti funerari, navigano e cacciano animali. Dai graffiti ritrovati emergono anche interessanti scene di vita quotidiana, come esibizioni musicali e la pigiatura del vino.

Waziri, nel corso della presentazione alla stampa della scoperta archeologica, ha raccontato le varie fasi della campagna di scavi. La tomba era già stata individuata e raggiunta a novembre. La sua squadra di ricercatori ha impiegato più tempo del previsto per entrare all’interno del sepolcro, perché le porte erano sigillate e di impossibile accesso.

All’interno del sito sono state trovate numerose statue di pietra smaltate; le più suggestive raffigurano un uomo in piedi in preghiera e uno scriba. Proprio la statue sopracitate potrebbero rappresentare il sacerdote committente della tomba e un membro della sua illustre famiglia. Sono state diffuse anche le misure della tomba di Wahtye: 10 metri di lunghezza e 3 metri di profondità, dimensioni che attestano l’uso privato del sepolcro.

Saqquara, del resto, è foriera di numerosi ritrovamenti. La tomba appena scoperta segue lo scavo di un cimitero di gatti e sette scarabei mummificati.

Tomba privata Egitto

Rinvenuto in Egitto un sepolcro privato antico di oltre 4.000 ann...