Castelluccio di Norcia: tutto pronto per la fioritura più bella del mondo

Tutto inizia con le lenticchie che colorano i campi di giallo e che brillano al sole. Si continua con il rosso dei papaveri e il blu intenso dei ciclamini. Lo spettacolo più bello di sempre sta per iniziare

Foto di Sabina Petrazzuolo

Sabina Petrazzuolo

Lifestyle editor

Una laurea in Storia dell’arte, un master in comunicazione e giornalismo e una vocazione per la scrittura, scova emozioni e le trasforma in storie.

C’è qualcosa di straordinario che accade nella nostra penisola quando le temperature si fanno sempre più calde e il sole diventa il protagonista assoluto delle nostre giornate. E non si tratta solo dell’entusiasmante countdown per l’arrivo della stagione più attesa di sempre, ma di uno spettacolo senza eguali che da anni attira viaggiatori provenienti da ogni dove, desiderosi di ammirare quella che probabilmente è la fioritura più bella del mondo.

Ci troviamo a Castelluccio, un piccolo e suggestivo paese situato a circa 30 chilometri da Norcia, già meta di vacanzieri e turisti che proprio qui, su quello che è stato ribattezzato il tetto degli Appennini, possono vivere esperienze all’insegna del relax e della natura.

Posto in cima a un colle a un’altitudine di 1450 metri, il centro abitato offre la visione del maestoso Monte Vettore che, con i suoi quasi 2500 metri che lo rendono la cima più alta della catena dei Monti Sibillini, ridefinisce l’intero panorama. Ed è proprio qui, tra la grande bellezza degli Appennini, che si può vivere l’esperienza più magica e straordinaria del Belpaese: la fioritura di Castelluccio di Norcia.

Castelluccio di Norcia, fioritura
Fonte: iStock
Castelluccio di Norcia, fioritura

La fioritura più bella del mondo

Quando la primavera si prepara a dare il suo ultimo saluto, prima di lasciare spazio all’estate, mette in scena un altro grandioso spettacolo che vede assoluta protagonista la natura. È lei a trasformare l’altopiano in un caleidoscopio di colori, è lei a incantare la vista e a inebriare i sensi attraverso un tripudio di colori e profumi che lasciano senza fiato, proprio lì sul Tetto degli Appennini.

Tra la fine di maggio e la metà di luglio, infatti, l’altopiano di Castelluccio si trasforma nel palcoscenico naturale che ospita lo spettacolo più bello di sempre. Sui prati verdeggianti che si perdono all’orizzonte appare un mosaico di colori: c’è il giallo ocra e il rosso, il viola e il blu, e tantissime sfumature di verde. Sono le specie che fioriscono e che invadono tutto il piano, sono le genzianelle, le violette e i papaveri, i narcisi e ranuncoli, sono le fioriture spontanee e quelle coltivate che si sviluppano in tempi diversi modificando in queste settimane i colori degli appezzamenti.

Tutto inizia con le lenticchie che colorano i campi di giallo e che brillano al sole. Si continua, poi, con il rosso dei papaveri e il blu intenso dei ciclamini. L’ultima fioritura, invece, è quella del fiordaliso che tinge l’altopiano di viola.

Castelluccio di Norcia, fioritura
Fonte: iStock
Castelluccio di Norcia, fioritura

Castelluccio di Norcia: quando e come ammirare la fioritura

Profumi, colori, luci e suggestive visioni incantano, avvolgono e stravolgono tutti i sensi in balia di questo grande spettacolo. La Fiorita a Castelluccio di Norcia, così ribattezzata, è così bella che non si può raccontare, ma solo vivere. Ecco quindi alcune indicazioni per ammirare lo show di Madre Natura quest’anno.

Come abbiamo anticipato il periodo di fioritura, solitamente, va dal mese di maggio al mese di luglio, raggiungendo l’apice del suo splendore nelle settimane centrali di Giugno. Tuttavia si tratta sempre di previsioni in quanto l’evoluzione naturale delle fioriture dipende dalla situazione climatica. Sul portale web di Castelluccio, però, è possibile seguire in diretta gli aggiornamenti relativi ai campi in fiore. Vengono messe a disposizione anche delle webcam per immortalare lo spettacolo e renderlo accessibile a tutti coloro che non possono raggiungere l’altopiano.