Arriva EasyFoodStore: il supermercato low cost

EasyJet apre a Park Royal, Londra, il primo supermercato low cost

EasyJet, la nota compagnia aerea, entra a far parte della grande distribuzione e lancia un supermercato low cost. Accade a Park Royal, un quartiere popolare vicino a Londra, dove ha fatto la sua comparsa easyFoodStore. Immediato il successo per il supermarket che offre prodotti di ogni tipo a soli 25 pence, circa 30 centesimi di euro.

I prodotti commercializzati sono dei generi più vari: dai biscotti alle torte, dal tonno alle sardine, dalle noci ai legumi. Ben settantasei tipologie di alimenti sono presenti negli scaffali di easyFoodStore. Caffè, thè, latte, dolci e molti altri alimenti base di uso quotidiano che vengono proposti a prezzi bassissimi, per venire incontro alle persone che si trovano in difficoltà.

Non occorrono prezzi apposti sulle scaffalature all’interno di easyFoodStore: ogni tipologia di prodotto costa esattamente 30 pence. Tuttavia il portavoce di easy Jet ha fatto sapere che potrebbe rendersi necessario un adeguamento che porterebbe i prezzi di vendita intorno ai 50 pence (circa 60 centesimi di euro).

Il proprietario del supermercato e fondatore della compagnia aerea low cost, Sir Stelios Haji-Ioannou, si è detto ottimista circa la possibilità che il nuovo centro possa competere con i colossi già presenti nella zona, come Lidl e Aldi. I prodotti che propone all’interno sono articoli non di marca, ma che garantiscono una buona qualità ed un prezzo onesto.

L’esordio è stato un enorme successo, andando ben al di là delle più ottimistiche speranze, tanto che già il giorno 4 febbraio (solo pochi giorni dopo l’apertura) il magazzino è dovuto rimanere chiuso per l’intera giornata a causa di esaurimento merce. Una nota, applicata fuori dalla porta, si scusava con i clienti informandoli che la chiusura era stata resa indispensabile dall’impossibilità dei fornitori di rifornire in tempi così brevi. La nota informava che avrebbe riaperto il giorno successivo e che la promozione sarebbe stata portata avanti per tutto il mese di febbraio.

EasyJet aveva già conquistato una serie di catene di attività nel Regno Unito, dall’autonoleggio alle agenzie immobiliari, dalle pizzerie alle palestre e agli alberghi. La formula, che si è già rivelata veramente vincente nella capitale britannica, potrebbe avere un seguito. La nota compagnia aerea low cost infatti sta pensando di aprire altri centri nel resto d’Europa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Arriva EasyFoodStore: il supermercato low cost