La Moldova è la destinazione più emergente d’Europa

Tra le mete più emergenti d'Europa, la Moldova è un piccolo Paese tutto da scoprire. SiViaggia ha intervistato Natalia Turcanu, direttrice dell'Associazione Nazionale per il Turismo

“La Moldova è tra i pochi Paesi europei che ancora conservano le tradizioni e usi tramandati di generazione in generazione. Qui si può trovare cibo genuino, vino di alta qualità, natura incontaminata e soprattutto gente molto ospitale e accogliente“.

A raccontarlo in un’intervista esclusiva a SiViaggia è stata Natalia Turcanu, direttrice dell’Associazione Nazionale per il Turismo della Moldova, alla quale è stato chiesto perché gli italiani dovrebbero andare in vacanza nel suo Paese.

“Pur essendo di piccole dimensioni, la Moldova è conosciuta anche come un Paese multiculturale. Viaggiando da Nord a Sud si possono scoprire diverse tradizioni, culture, lingue, cucina ecc”.

Chisinau-moldova

Chisinau

Quali sono le novità che gli italiani trovano quest’anno in Moldova?
“I principali eventi del 2019 sono:
1. MARTISOR – Festival culturale internazionale a marzo. Il Martisor è il simbolo rosso e bianco della primavera, tradizionalmente portato sul petto come spilla dal primo giorno di marzo al 31 marzo. La festa del “Mărţişor” è un evento per coloro i quali vogliono scoprire le tradizioni e gli artisti della Moldova.
2. WINE VERNISSAGE – degustazione di vini in un’atmosfera di gala ad aprile. Gourmet e amanti del vino sono invitati a degustare e scoprire i vini locali e i loro produttori.
3. SPARKLING PARTY – la festa dedicata al vino spumante a maggio.
4. DescOPERA Festival – festival di musica classica all’aperto dal 14 al 16 giugno. Un evento musicale unico e di rara bellezza, un festival di musica classica all’aperto che si svolge nell’affascinante paesaggio rurale ai piedi dei pendii calcarei della Riserva di Orheiul Vechi.

Orheiul-Vechi-moldova

Orheiul Vechi

5. FRUMOS COVOR BASARABEAN – festival dei tappeti tradizionali a luglio. I tappeti di lana intessuti in Moldova sono stati inclusi nel patrimonio culturale non materiale dell’Unesco.
6. LA VATRA OLARULUI – fiera internazionale di arte ceramica ad agosto. La lavorazione della ceramica è uno degli antichi mestieri e arti tradizionali della Moldova.
7. “MARIA BIEȘU” INTERNATIONAL OPERA AND BALLET FESTIVAL a settembre. Artisti di valore, locali e internazionali, onorano questo magnifico festival con la loro presenza, vivacizzando la vita culturale del paese.
8. FESTA DEL VINO – la più grande celebrazione legata al vino a ottobre. Oltre 30 cantine da tutti gli angoli del Paese vi partecipano, da aziende grandi e famose a piccole realtà artigianali: tutti si riuniscono nella capitale Chisinau per accogliere i visitatori nella piazza Great National Assembly Square”.

Quali sono i luoghi della Moldova più amati dagli italiani?
“I luoghi più amati sono sicuramente gli agriturismi e le cantine. I primi offrono ottima cucina tradizionale moldava, apprezzata per i suoi prodotti biologici e gustosi, l’ambiente rurale e la possibilità di interagire con la gente del posto. Le seconde sono famose in tutto il mondo, come Cricova o Milestii Mici, che sono vere e proprie città vinicole sotterranee, il maestoso Castel Mimi che è patrimonio architettonico nazionale, la cantina Purcari che è la più antica ed è famosa per il suo vino Negru di Purcari, amato dalla casa reale britannica”.

La cantina Cricova

Quali sono i posti che agli italiani piacerebbero della Moldova e che forse non conoscono ancora?
“Una delle destinazioni da scoprire è la Transnistria, una regione separatista dove sembra che il tempo si sia fermato al periodo sovietico. Qui troviamo architettura dell’epoca, slogan patriotici, la statua di Lenin che domina la piazza centrale, i carri armati come monumenti.
Un’altra destinazione poco conosciuta è la Gagauzia, la regione nel Sud, che ha una cultura diversa. I gagauzi hanno radici etniche turche, ma appartengono alla chiesa ortodossa.
La città di Soroca, famosa per la sua fortezza medievale, è conosciuta anche come città degli zingari che qui hanno costruito case lussuose con stili architettonici molto eclettici”.

La Transnistria

Cosa consiglia di vedere a una famiglia che viene in Moldova con i bambini?
“Il complesso archeologico Orheiul Vechi, le cantine Purcari e Asconi, l’Agriturismo Hanul lui Hanganu, la Casa din Lunca, l’Agriturismo Bahmut (regione Plaiul Fagului), la fortezza di Soroca, la Riserva Naturale Padurea Domneasca”.

Qual è il periodo migliore per andare in Moldova e perché?
“La Moldova è un Paese che offre la possibilità di viaggiare 365 giorni all’anno. Ma il periodo migliore dal punto di vista climatico va da maggio a ottobre”.

La fortezza di Soroca

La Moldova è la destinazione più emergente d’Europa