Inglese, continentale e non solo: come cambia la colazione in hotel

Quello della colazione è un servizio cruciale per ogni struttura alberghiera. Ecco le tre tipologie generalmente proposte

Avere accesso a una ricca colazione vuol dire sentirsi coccolati dall’albergo nel quale si è scelto di risiedere. Ecco le tipologie a disposizione.

La colazione in albergo è un passaggio fondamentale della permanenza di un cliente nella struttura. Anche chi di solito evita il pasto più importante della giornata si lascia coccolare dalle tante proposte. Le soluzioni sono infatti le più svariate, andando dal semplice caffè con pane e burro fino a ritrovarsi con uova e pancetta nel piatto.

È innegabile come l’organizzazione della colazione sia un vero e proprio biglietto da visita per un albergo. Rientra in quei servizi da curare nel dettaglio, potendo infatti garantire un netto vantaggio sulla concorrenza. Come detto, ci si può ritrovare nel piatto con una miriade di pietanze, con tipologie di colazione che cambiano a seconda dell’area geografica in cui si alloggia. Eccone dieci esempi:

  1. Cuba: caffè zuccherato nel quale bagnare il pane tostato e imburrato, con latte a parte
  2. Spagna: delizioso pane alla catalana, con aglio, pomodoro fresco, sale e olio extra vergine. In aggiunga formaggi, prosciutto e salsicce
  3. Svezia: pancake alla marmellata, fritte da ambo i lati e accompagnati da panna
  4. Islanda: salumi, pomodori, formaggi vari, pane con semi, burro, marmellata fatta in casa e aringhe, affumicate o in agrodolce
  5. Portogallo: cornetti salati e caffè lungo
  6. Marocco: differenti tipologie di pane con formaggio, confetture o mostarda spalmati
  7. Brasile: pane, formaggi e affettati di vario genere
  8. Galles: crostone con cheddar fuso spalmato, che prende il nome di Rarebit
  9. Germania: wurstel in molte declinazioni, formaggi, pane di segale e caffè
  10. India: patate arrosto con tofu, lenticchie e puri bhaji, ovvero del pane fritto con patate condite con aglio

Al di là dei singoli casi, le categorie generali sono principalmente due. Si tratta delle colazioni di certo più diffuse nel mondo:

  1. Colazione all’inglese o all’americana – Si prevede una combinazione di svariati piatti tipici della colazione nei paesi anglosassoni, con alimenti tendenzialmente presenti in quella continentale. Ci si ritrova così ad assaggiare del bacon croccante, al fianco di svariate tipologie di uova, preparate in maniera differente, a seconda anche del gusto del cliente: strapazzate, sode, alla coque, in camicia o magari delle omelette. Non possono mancare inoltre pesce, salumi, carni fredde e molti tipi di formaggi
  2. Colazione continentale – Si tratta senza dubbio della colazione più diffusa nei Paesi del Mediterraneo. Le portate sono generalmente dolci, con un inizio a base di caffè, tè, latte, cappuccino, succhi di frutta o yogurt. Il tutto accompagnato da cereali, biscotti, frutta fresca, biscotti, pane, fette biscottate con marmellata e cornetto

 

Inglese, continentale e non solo: come cambia la colazione in hot...