Cosa vedere nei dintorni di Mosca: migliori gite ed escursioni

Perle e gioielli da non perdere nei dintorni di Mosca, la Capitale della Russia: luoghi da sogno alla scoperta del territorio più autentico

Foto di Angelica Losi

Angelica Losi

Content writer & Travel Expert

Per lavoro è Content writer, per diletto viaggia. Appassionata di turismo enogastronomico, fotografa tutto per inscatolare i ricordi e poi li racconta online.

Una città che si distingue per tante cose: un luogo che racchiude in sé storia, arte, cultura. Dove il passato convive con il presente, e dove sempre il passato viene onorato, perché narratore della grandezza della Capitale della Russia, che custodisce con gelosia la sua storia. Un viaggio a Mosca consente di approfondire il passato millenario della Russia: del resto, è il Paese più grande al mondo. Un’esperienza che permette di fare un tuffo in un mondo da scoprire, ma cosa vedere nei dintorni di Mosca? Quali sono le gite e le escursioni da non perdere? Puoi arricchire il tuo itinerario di viaggio in Russia aggiungendo tante tappe al tuo percorso, come Kolomna, il Palazzo Arkhangelskoye e tanto altro: te li raccontiamo.

Kolomna

Una città che racchiude in sé bellezza e spiritualità. Una delle migliori gite da fare nei dintorni di Mosca: quando si visita la Capitale della Russia, Kolomna è sempre consigliata: fondata nel XII secolo, è considerata la Capitale Spirituale e si trova a circa 115 km da Mosca. La prima menzione del territorio si fa risalire al 1177: all’epoca è stata descritta come un centro commerciale e artigianale del Principato di Ryazan. Il nome, molto probabilmente, deriva dall’antica parola colomenier, ovvero “sobborgo”, per la vicinanza con la Capitale. Nel periodo dal 1525 al 1531, la costruzione del Cremlino ha contribuito non solo all’importanza strategica di Kolomna, ma anche alla sua fama nel resto del mondo. Sia nella località quanto nei dintorni ci sono più di 420 monumenti di importanza nazionale, tra cui chiese e monasteri russi, ed è il motivo per cui rientra tra le escursioni da fare in giornata da Mosca tanto consigliate. Ad oggi, il Cremlino di Kolomna è tra le strutture meglio conservate del territorio.

Tenuta di Arkhangelskoye

Tra i monumenti da visitare nei dintorni di Mosca è impossibile non inserire in questa lista la Tenuta di Arkhangelskoye. La vicinanza con la Capitale della Russia agevola lo spostamento: dista, infatti, appena 20 km. Si trova esattamente nel distretto di Krasnogorsky. La Tenuta è stata costruita in stile neoclassico da Jacob Guerne, la cui opera più famosa è, per l’appunto, Palazzo Galitzine: oggi, la Tenuta è famosissima in tutto il mondo per la collezione di dipinti, sculture, mobili, ceramiche e molto altro. Uno degli aspetti che la rende tanto interessante è che, contrariamente ad altri complessi della regione, ha conservato ogni elemento della progettazione. Oltre alla Tenuta, c’è anche un parco da visitare, più di 10 edifici, che sono stati costruiti nel tempo (ma che comunque armonizzano con il resto). Un museo di storia e di arte, con il Palazzo Grande, il Monumento funebre degli Yusupov e la Chiesa dell’Arcangelo Michele da vedere assolutamente.

Zvenigorod

A circa 66 km da Mosca, poco più di un’ora in auto, puoi visitare Zvenigorod, tra le città più antiche della Russia, dove potrai ammirare uno dei monasteri più famosi del Paese. Ed è anche un luogo magico, dove molti scrittori sono rimasti affascinati dalla sua bellezza e in cui non mancano musei insoliti. Ti trovi in un luogo storico, dove puoi ammirare la Cattedrale dell’Assunzione, per comprendere le caratteristiche dello stile classico russo antico. Ma ti consigliamo di non perdere il Monastero Savvino Storozhevsky, fondato alla fine del XIV secolo da San Savva. Questo è il luogo prediletto dei moscoviti dove trascorrere il weekend durante il fine settimana, soprattutto per l’occasione di poter passare del tempo all’aria aperta. Uno spaccato della Russia più autentica.

Sergiev Posad

Sergiev Posad dista poco più di un’ora da Mosca, ed è tra le gite in giornata da non perdere assolutamente. Tra l’altro, molti tour – anche privati – partono dalla Capitale, quindi non c’è bisogno di prendere un treno (parte dalla stazione Jaroslavskij, ci vogliono poco meno di due ore). C’è una ragione per cui questo luogo è tanto conosciuto, ovvero il Monastero della Trinità di San Sergio, che è stato fondato nel 1340. All’interno del Monastero puoi ammirare la Cattedrale della Trinità e la Cattedrale dell’Assunzione: è tra i Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Una perla da non perdere in alcun modo, non solo per imparare molto sull’architettura sacra, ma perché c’è una leggenda che riguarda il Monastero: finché ci sarà, il mondo non cadrà. Tra le cose da vedere anche il monumento a Pietro e Fevronija, che è considerato il simbolo degli innamorati nel mondo ortodosso.

Rostov Velikij

Un borgo da visitare quando ci si trova a Mosca, un borgo a misura d’uomo, con tantissimi monumenti da vedere: ci si può arrivare in autobus o con il treno dalla Stazione Jaroslavl. Stiamo parlando di Rostov Velikij. Da più di undici secoli, questa città è testimone delle cronache russe: se n’è fatta menzione per la prima volta nell’862 d.C. Si trova esattamente sulla rotta dell’Anello d’Oro russo, e tra le cose da fare non possiamo non segnalare la Cattedrale della Dormizione. O magari comprare i famosi gioielli che vengono realizzati con la tecnica dello smalto finift di Rostov. Siamo nei dintorni del Lago Nero, oltretutto. Molto particolare è il Cremlino di Rostov, che in realtà è un’antichissima residenza realizzata per l’autorità religiosa della città. Tip finale: bere sbiten o medovukha, tra le bevande russe da provare almeno una volta nella vita.

Suzdal

Si può raggiungere facilmente da Mosca in treno o in bus: con la prima opzione, ci si ferma a Vladimir, che è comunque un luogo che suggeriamo di vedere in giornata da Mosca. Consigliamo di venire qui esattamente in inverno, per ammirare la bellezza del territorio in tutto il suo splendore: una distesa ricoperta di neve, con le case tipiche in legno, e persino avere l’opportunità di fare un giro sulla slitta, ma trainata dai cavalli. L’architettura è secolare e, del resto, stiamo parlando di una delle città più antiche della Russia, che un tempo era una città estremamente fiorente (esattamente nel XII, quando è diventata la Capitale del Principato di Rostov-Suzdal, spostata in seguito a Vladimir). Da non perdere: il Museo dell’Architettura in legno. Queste sono le migliori escursioni e gite nei dintorni di Mosca, a parere nostro: perle e tesori che ti portano alla scoperta della Russia più autentica.