5 cose da fare a Ubud, nel cuore di Bali

Nel cuore dell'isola indonesiana di Bali, Ubud è un piccolo paradiso circondato dalle risaie: ecco tutto quello che d'imperdibile c'è da fare qui

Sulle colline di Bali, in Indonesia, Ubud è un luogo splendido. È circondato da foreste tropicali e da risaie, da templi e santuari indù. È il centro delle danze e dell’artigianato, ed è meta prediletta dai nomadi digitali che scelgono di vivere (e di lavorare) in Asia.

Ma quali sono le 5 attività must che ad Ubud si devono fare? Scopriamolo insieme.

Inoltrarsi nella Monkey Forest

La Monkey Forest, che i locali chiamano Mandala Suci Wenara Wana, è – letteralmente – una foresta delle scimmie. Qui vivono 748 scimmie dalla coda lunga balinese, tra femmine, maschi, esemplari adulti e dolcissimi cuccioli. È un’attrazione turistica, certo, ma è soprattutto un luogo di culto con all’interno tre templi indù: il tempio di Dalem Agung Padangtegal, il tempio della primavera sacra e il tempio di Prajapati.

Al suo interno è possibile acquistare banane da dare ai piccoli macachi: ma attenzione, gli esemplari grandi sanno essere belli prepotenti. E se li guardate negli occhi… potrebbero prenderla come una sfida!

Visitare Gunung Kawi

Straordinario complesso di templi, il Gunang Kawi si trova a Tampaksiring, a nord-est di Ubud. Datato XI secolo, si compone di dieci santuari scavati nella roccia, alti sette metri e dedicati al re Anak Wungsu della dinastia Udayana e alle sue consorti. Sul lato est, altri cinque templi sembrano essere un omaggio al re Udayana, la regina Mahendradatta e i suoi figli Airlanga, Anak Wungsu e Marakata; mentre, i templi del lato occidentale, dovrebbero essere dedicati alle regine “minori” e alle concubine.

Dediche a parte, è davvero un luogo mistico questo. E nessuno dovrebbe perderselo.

Fare rafting

Vuoi vivere un’esperienza divertente e movimentata? Non c’è niente di meglio che organizzare un bel rafting nelle acque del fiume Sungai Ayung: durante la stagione secca è un’attività adatta anche alle famiglie.

L’importante è affidarsi ad un’agenzia seria, che permetta di vivere questa attività in tutta sicurezza.

Mangiare il Nasi Goreng

Il piatto tipico che proprio ad Ubud non si può non assaggiare è il Nasi Goreng. A base di riso fritto, pollo, gamberetti, uova e verdure, lo si può trovare nei più raffinati ristoranti come nelle bancarelle dello street food, dove spesso costa poco più di un euro.

Ve lo assicuriamo: è una vera delizia!

Perdersi tra le risaie

Visitare i dintorni di Ubud significa perdersi in uno tra i paesaggi più affascinanti che la natura sa offrire: tanti sono gli itinerari che tra le risaie si possono percorrere a piedi, magari fermandosi a chiacchierare con le anziane signore che raccolgono il riso.

Se volete scattare delle foto meravigliose, è decisamente qui che dovete andare.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5 cose da fare a Ubud, nel cuore di Bali