5 cose da fare in Ungheria, dove natura e tradizioni sono sovrane

Da Budapest al lago Balaton, in questo Paese dell'Est ci sono un mucchio di cose da vedere: ecco la nostra top five

Sebbene Budapest sia una di quelle città da vedere almeno una volta nella vita, di meraviglie da scoprire e da esplorare in Ungheria ce ne sono tantissime altre. Perché se è vero che la sua vivacissima capitale brulica di deliziosi caffè e luoghi d’interesse storico, pronti a stregare i visitatori, è altrettanto vero che tutt’attorno c’è una natura incredibilmente florida e rigogliosa che colpisce dritto al cuore e regala paesaggi di rara bellezza.

Tra pianure e castelli, laghi che paiono mari, foreste e zone vinicole, sorgenti termali e città pittoresche ed affascinanti, l’Ungheria è un Paese inaspettatamente bello ed interessante, sotto svariati punti di vista. Le cose da fare, in un territorio così ricco, di certo non mancano: cinque di esse, tuttavia, sono assolutamente imperdibili. Scopriamo di quali si tratta.

Andare a Sopron

Sopron è una splendida cittadina medievale che si sviluppa nella regione del Transdanubio settentrionale. La sua struttura originaria è miracolosamente rimasta intatta, tanto che visitarla equivale a fare un viaggio a ritroso nel tempo. Il centro della città ha la forma di un ferro di cavallo e gli edifici che sorgono lungo i suoi suggestivi vicoletti strizzano l’occhio allo stile gotico e barocco.

È in piazza Fo Tér, tuttavia, che si respira la più autentica atmosfera ungherese: al centro di essa si erge, in tutta la sua austera imponenza, la statua della Trinità, ma è la Chiesa della Capra la vera protagonista di questo scorcio di Sopron. Sono da vedere, ancora, l’Antica e la Nuova Sinagoga, ma anche la via Uj Utca, una strada antichissima e ricca di fascino.

Scoprire Esztergom

Sulla riva destra del Danubio, ad appena una cinquantina di chilometri dalla bella Budapest, c’è un’altra meta imperdibile per chi ha voglia di conoscere l’altro volto dell’Ungheria: parliamo di Eszetergom, prima capitale dello stato ungherese. Offre ai turisti monumenti a perdita d’occhio, ma la cappella Bakocz è così bella e regale da rubare la scena a tutto il resto.

Vale la pena citare, tra le cose da vedere ad Eszetergom, il Palazzo regale medievale e il Palazzo primaziale che ospita, al suo interno, il Museo della cristianità. Val bene una visita anche il Parco acquatico Aquasziget: tra geiser e piscine riscaldate, grotte dalle proprietà terapeutiche e rapide d’ogni tipo, è la destinazione perfetta per chi ha voglia di trascorrere una giornata all’insegna del wellness.

Visitare Pécs

Lo stile inconfondibilmente mediterraneo, assai diverso da quello che caratterizza le altre città del Paese, è senza ombra di dubbio l’asso nella manica di Pécs, la quinta città più grande dell’Ungheria. Perché abbiamo deciso di inserirla tra le 5 cose da vedere in questo Paese? Semplice: perché è eclettica e multiculturale e perché alcune delle sue attrazioni sono patrimonio dell’umanità.

Quella che un tempo era nota come Sopianae è, oggi, una città vivacissima e ricca di contrasti. Ospita una delle Università più storiche al mondo, costruita nel 1347, ma è anche un importantissimo centro cristiano. Le necropoli che si trovano entro i suoi confini sono sotto l’egida dell’Unesco, motivo in più per farvi visita durante la gita a Pécs che vi consigliamo di organizzare.

Mangiare il gulash

Il gulash è un piatto che non ha bisogno di presentazioni. Famoso com’è in tutto il mondo, la sua reputazione riecheggia praticamente in ogni dove. Assaggiarlo in Ungheria, però, è tutta un’altra cosa. A Budapest e dintorni lo si prepara seguendo alla lettera la tradizione, con tanto di spezie e di odori a go-go pronti ad esaltare ulteriormente il già di per sé esplosivo gusto degli ingredienti che sono alla base della ricetta.

Si tratta di un semplicissimo di spezzatino di carne di manzo che deve la sua fama al metodo di cottura: il gulash viene infatti preparato in un caratteristico paiolo e cotto sul fuoco all’aperto, proprio come si faceva una volta. Una cascata di paprika, regina incontrastata della cucina ungherese, fa il resto, dando grinta e carattere a quello che è uno dei piatti europei più famosi e apprezzati al mondo.

Fare una gita al lago Balaton

Morfologicamente si tratta di un lago, ma la sua estensione è tale da avergli fatto conquistare, a ragion veduta, l’appellativo di mare d’Ungheria. Parliamo del Balaton, un incantevole specchio d’acqua che è tra le bellezze naturali più incredibili di questo Paese, che riserva ai suoi visitatori infinite sorprese. Profondo 3 metri e mezzo e lungo 77 chilometri, è un’attrazione da non perdere.

Per godersi la magica atmosfera del lago Balaton, in Ungheria, si può soggiornare in una delle città che si affacciano su di esso. Consigliamo, in particolar modo, la meravigliosa Heviz, nota per le sue sorgenti termali di acqua sulfurea in cui è possibile fare un bagno rigenerante in qualunque periodo dell’anno; non è da meno, ad ogni modo, Tihany, un piccolo borgo in cui si può entrare in contatto con la vera Ungheria, quella più autentica e tradizionale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5 cose da fare in Ungheria, dove natura e tradizioni sono sovrane