La rinascita di St. Croix: oggi è la destinazione perfetta per una vacanza ai Caraibi

A distanza di neppure un anno dal passaggio dell'uragano Maria, St. Croix mostra il suo volto (splendidamente) ricostruito.

Isola caraibica delle Piccole Antille, appartenente all’arcipelago delle Isole Vergini Americane, St. Croix – sita a sud-est di Porto Rico – è stata colpita dall’uragano Irma, prima, e dall’uragano Maria, poi. Oggi, però, sta rinascendo. E sta tornando ad essere la destinazione perfetta per una vacanza ai Caraibi. 

È sempre stata famosa, St. Croix, per l’intenso blu delle sue acque. Sette mesi fa, però, sull’isola di blu ne arrivò un altro: era il blu degli speciali teli utilizzati laddove i tetti erano crollati, impotenti vittime della devastazione della natura. Per la verità, l’uragano Irma la risparmiò quasi del tutto; la colpì invece l‘uragano Maria. E lo fece forte. A distanza di neppure un anno, però, le spiagge bianche dell’isola tornano a vivere, e il blu – ora – è quasi solo quello del mare.

St. Croix

A St. Croix, il 90% delle strutture è tornato operativo e la corrente elettrica è stata riallacciata ovunque: l’ha dichiarato Edgar Bengoa, Presidente della Camera di Commercio dell’isola. Il più antico hotel del luogo, The Buccanneer, ha giocato un ruolo fondamentale nella ricostruzione ospitando per mesi gli operai e, ora, è tornato pienamente operativo. Ed è perfino nato un nuovo hotel, The Fred (a Frederiksted), quando qui – l’ultimo “nuovo” albergo – era stato inaugurato 31 anni fa. I più importanti ristoranti dell’isola (il Savant and Balter, lo Zion, il nuovo Uptown Eatary), invece, lo scorso aprile si sono riuniti per celebrare le tradizioni culinarie di St. Croix, con la St. Croix Food and Wine Experience.

St. Croix

Tracce dell’uragano Maria, oggi, si possono vedere sulle colline (meno verdi del solito, in quanto molti alberi sono stati sradicati dal suo passaggio) e ai bordi della strada, dove ancora si trovano tralicci abbattuti. Ma è questo, il momento migliore per visitare St. Croix. Un’isola fiera, orgogliosa, che non si è mai arresa e che fin dal giorno dopo l’uragano si è rimboccata le maniche per ripartire. Il modo migliore per viverla? Non starsene rintanati nel proprio resort: a St. Croix si organizzano intorno le pompe di benzina, si visitano all’alba il mercato dei pescatori e quello dei contadini, ci si lascia condurre in macchina dalla strada che costeggia le rive dell’Oceano. Per arrivare sull’isola, si può prendere un volo diretto da Miami, da Atlanta, da Charlotte o da San Juan; oppure, si può scegliere una crociera che faccia tappa qui. In ogni caso, di questo posto non ci si dimenticherà molto facilmente.

La rinascita di St. Croix: oggi è la destinazione perfetta per una va...