Scoprire (e riscoprire) Napoli in funicolare

Un giro a bordo delle quattro funicolari di Napoli per scoprire la grande bellezza della città. Si parte!

Da qualsiasi prospettiva la si guardi, Napoli è sempre una scoperta bellissima. Tuttavia c’è un modo davvero originale e inedito per scoprire la grande bellezza della città del sole e del mare, ed è a bordo della funicolare. Ci si inerpica verso l’alto, quasi come a voler inseguire il sole, in questa sorta di viaggio verticale che ci permette di osservare dal vetro del finestrino, il ventre della città mentre si raggiungono i quartieri collinari di Posillipo e Vomero.

Correvano gli anni dei grandi cambiamenti industriali, quelli a cavallo tra fine Ottocento e Novecento e sapientemente è stato scelto di sfruttare la verticalità geografica del capoluogo campano con l’istituzione di una rete di funicolari che, sono ancora oggi, uno dei mezzi di trasporto migliore per spostarsi a Napoli, ma soprattutto per scoprire gli angoli più incredibili di questa meravigliosa città.

Sono quattro le linee funicolari di Napoli e ognuna di loro ha una specifica identità riconoscibile dal nome e dal percorso. C’è quella Centrale che mette in collegamento le vie dello shopping cittadino e che parte da piazza Duca d’Aosta dove si trova l’omonimo teatro. La Funicolare Centrale permette di salire nel cuore del Vomero fino alla piccola piazzetta Ferdinando Fuga dove c’è la stazione.

Inaugurata il 30 maggio 1891 la Funicolare di Montesanto è il secondo impianto di risalita a fune che Napoli ha costruito per collegare la collina al centro cittadino. Si tratta del mezzo più rapido per raggiungere Castel Sant’Elmo e la Certosa di San Martino, uno dei luoghi più belli di tutta Napoli. La linea parte dall’omonima piazza dei Quartieri Spagnoli.

La più antica delle funicolari di Napoli è quella di Chiaia, aperta nel 1889. Parte da Parco Margherita, l’anima della zona Chiaia, caratterizzata da edifici in stile liberty napoletano. In sole quattro fermate si arriva direttamente a Domenico Cimarosa, la via principale del Vomero.

L’ultima giro per scoprire Napoli si fa sulla Funicolare di Mergellina, l’unica delle quattro che non porta al Vomero ma alla collina di Posillipo. Il suo tragitto è sicuramente il più suggestivo di tutti a causa della fortissima pendenza del tracciato che regala la sensazione di volare. Dal porticciolo turistico di Mergellina si sale attraverso parchi lussureggianti e ville private fino ad arrivare al capolinea Manzoni, da quale poter ammirare il Golfo con il Vesuvio sullo sfondo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scoprire (e riscoprire) Napoli in funicolare