Alla scoperta del quartiere Posillipo a Napoli

Posillipo è un affascinante quartiere di Napoli dominato da bellissimi parchi, monumenti e ville antiche: scopri subito cosa visitare!

Situato in una posizione gradatamente collinare, con una vista panoramica sul golfo di Napoli, Posillipo è uno splendido quartiere residenziale della città campana, annesso nel 1925 al territorio urbano (prima era considerato come una frazione). Posillipo si estende per oltre 5 chilometri e la sua zona collinare è collegata con la Funicolare di Mergellina. La posizione collinare rappresenta la qualità principale di questo territorio, considerato una delle zone più esclusive dove abitare. Il quartiere Posillipo è ricco di scorci e punti panoramici da cui ammirare la baia e la città. Palazzi storici, grandi parchi e monumenti funebri di grandi personaggi del passato, come la tomba di Virgilio, costituiscono le attrazioni di questo quartiere napoletano dove convivono spiaggia e collina e dove godere le meraviglie di Napoli.

Posillipo: cosa vedere

Isola della Gaiola

@Shutterstock

Ci sono tanti elementi interessanti nel quartiere di Posillipo, per scoprire e riscoprire la parte più chic della città da tanti punti di vista.

Posillipo: i parchi

Posillipo è una zona ricca di parchi, parchi storici, immersi nella natura, ma anche siti archeologici dove ammirare la culla della civiltà partenopea.

  • Parco archeologico-ambientale di Posillipo: si possono scorgere meraviglie architettoniche, archeologiche e naturali, come i resti di imponenti ville romane e resti di uno stadio, un acquedotto, un Odeion, un teatro e una piscina. Si accede al parco tramite la Grotta di Seiano, che permette di ammirare quest’area affacciata sul mare;
  • Parco Virgiliano: da questo parco si gode una vista eccezionale non solo sulla città sottostante ma anche su Ischia e Capri, Procida, il Vesuvio e altri punti d’interesse. La sua particolarità è la struttura, un sistema di terrazze che sbocca sulla Grotta di Seiano. Il profumo delle piante (lecci, olivi, mirto, rosmarino) rende le passeggiate ancora più suggestive. Qui si trova anche la tomba di Virgilio;
  • Discesa Gaiola: adiacente al parco archeologico, la Gaiola è una strada che scende fino al villaggio omonimo di pescatori. Lungo il tragitto si possono scorgere i resti di una villa romana e la scuola di Virgilio, dove si dice tenesse lezioni di magia. Nella direzione del mare si possono scorgere piccole isole di tufo, solcate da diverse grotte. Da non perdere il Parco Sommerso di Gaiola, visitabile in barca o kayak da maggio/giugno a settembre, o con escusioni sub o di snorkeling per scoprire i magnifici fondali con i resti delle antiche vasche di Pollione.

Posillipo: i punti più panoramici

Panorama dall'alto di Posillipo

@Shutterstock

I punti panoramici di Posillipo sono numerosi e tutti spettacolari. Oltre al già nominato Parco Virgiliano, da cui si gode una bellissima vista onnicomprensiva, citiamo:

  • la terrazza si trova davanti alla Chiesa di Sant’Antonio e per arrivarci bisogna accedere dalle tredici scese, le rampe che collegano Posillipo al mare. Dalla terrazza si gode di una vista da cartolina, che fa pensare agli splendori della “dolce vita”: Napoli, che si snoda con i suoi vicoli e i suoi tetti, ma anche Castel dell’Ovo, i bellissimi edifici di Chiaia e l’abbraccio del golfo;
  • le vie Petrarca e Orazio concedono una vista sensazionale, soprattutto al tramonto, da percorrere con lunghe passeggiate per ammirare la città.

Chiese e monumenti di Posillipo

Monumenti di Posillipo

@Shutterstock

Posillipo è ricco di monumenti dalla storia e dalla cultura affascinanti, tra correnti artistiche, miti e leggende.

  • Chiesa dell’Addolorata: in stile neoclassico, è una delle chiese storiche di Napoli. Risale al XIX secolo ed è un esempio di tardo-barocco;
  • Chiesa di Sant’Antonio a Posillipo: la chiesa adiacente alla terrazza di Sant’Antonio è un santuario la cui costruzione risale al 1642. È raggiungibile tramite le tredici rampe di Posillipo;
  • Chiesa di Santa Maria della Consolazione a Villanova: poco nota ma molto importante dal punto di vista storico-artistico, costruita nel XVIII secolo, con ampie finestre e un’architettura pulita, dalla scuola del Borromini;
  • Chiesa di Santa Maria del Faro: chiesa barocca dall’unica navata, sorge a Marechiaro e contiene resti di un tempio romano. Al suo posto le tradizioni svelano che era collocato proprio un faro dell’età imperiale;
  • Chiesa di Santo Strato a Posillipo: la leggenda colloca la sua costruzione a metà del 1600. Questa chiesa nelle architetture e nelle forme rappresenta il legame con la genesi rurale del quartiere;
  • Villa Rosebery: splendida villa in stile neoclassico a picco sul mare costruita nei primi dell’800. Residenza estiva del Presidente della Repubblica, si può visitare con un itinerario sia nei giardini all’inglese che negli interni.
  • Palazzo Donn’Anna: suggestivo e affascinante, soprattutto con l’illuminazione serale, completamente affacciato sul golfo, questo palazzo seicentesco ospita la leggenda degli amanti sfortunati Mercedes e Gaetano. La duchessa Anna e Donna Mercedes de las Torres, nipote della duchessa, erano in lotta per lo stesso uomo, Gaetano, finché Mercedes non scomparve, probabilmente uccisa da Anna. Gaetano non si diede pace, la cercò ovunque fino a morire durante una battaglia.

Posillipo è un quartiere affascinante, diviso tra collina e mare, dove si possono ammirare tutta la poesia e la bellezza di un luogo storico e suggestivo come Napoli, le sue vie, i suoi monumenti e la sua imponente baia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alla scoperta del quartiere Posillipo a Napoli