Cosa vedere a Murter, viaggio tra le meraviglie dell’Adriatico

Itinerario di visita di Murter, un vero gioiello naturalistico. Per scoprire una delle meraviglie della costa Adriatica dei Balcani.

L’Isola di Murter, conosciuta come Morter in italia, è una della più visitate località della costa croata per via della grande bellezza naturalistica, le spiagge splendide e un ricco patrimonio storico e artistico. Murter fa parte della regione di Sebenico e Tenin, un meraviglioso territorio costiero che comprende anche le Isole Incoronate a sud-est dell’Isola lunga, e che si sviluppò a partire dall’innalzamento dell’antico fondale di un oceano preistorico.

La storia di questa regione narra una vicenda molto antica dove popolazioni illiriche si stabilirono sulle frastagliate coste adriatiche fino alla conquista romana nel corso del III secolo a.C., che trasformò il volto del territorio con una grande operazione di urbanizzazione. Dopo la caduta dell’Impero Romano d’Occidente la regione passò dapprima in mano ai bizantini e successivamente alla Repubblica di Venezia che realizzò una vasta rete di castelli e fortificazioni su tutta la costa dell’attuale Croazia. La fortuna turistica di Murter nasce alla fine degli anni Venti, diventando in breve tempo una rilassante meta di villeggiatura per l’alta borghesia europea.

Oggi Murter è una meta molto frequentata non solo dal turismo balneare e culturale ma è diventata una delle tappe più conosciute per velisti e appassionati di navigazione che utilizzano il porto dell’isola come base sicura nella navigazione in Adriatico. In questa guida scopriremo le località più interessanti e le mete da non perdere a Murter, in un viaggio tra le meraviglie dell’Adriatico.

Il centro urbano principale dell’isola è Murter, il comune che dà il nome all’intero territorio, una cittadina di circa 2000 abitanti che durante la stagione estiva attira la maggior parte dei turisti che arrivano nell’area alla ricerca delle spiagge migliore. La cittadina si sviluppa in due località maggiori: una sulla suggestiva baia di Hramina, ricca di strutture turistiche, ristoranti e locali; e una seconda addossata alla collina di Stari Murter, dove si possono ammirare le tipiche stradine strette di origine medievale. In questo nucleo più antico si possono visitare le chiese di San Rocco e San Michele, erette entrambe durante il Settecento e interessanti testimonianze dell’architettura croata.

Su una delle estremità della baia di Hramina si può visitare uno dei fiori all’occhiello di Murter, l’antica città romana di Collentum, ai piedi della collina di Gradina. La città, un tempo principale centro urbano dell’isola, è oggi parzialmente sommersa dall’acqua del mare formando così una incredibile località archeologica dove tra ulivi centenari è possibile passeggiare tra le rovine e i mosaici delle abitazioni degli antichi abitanti di Murter. A poca distanza da Collentum si può raggiungere la bella chiesetta di Gradina, il più antico luogo di culto di Murter, dove si può visitare il piccolo cimitero dell’isola e le lapidi sono una delle più antiche testimonianze della lingua croata.

In prossimità del centro di Murter si possono raggiungere in breve tempo le belle spiagge sabbiose della costa settentrionale dell’isola dove tra un bagno rilassante e una pausa a prendere il sole si può passare una indimenticabile giornata estiva. Per gli appassionati di sport acquatici, Murter offre numerosissime possibilità per vivere una splendida avventura tra le acque dell’Adriatico: surf, windsurf e kitesurf sono gli sport più praticati ma con un po’ di pratica e prendendo qualche lezione ci si può dedicare alle immersioni per scoprire le meraviglie sommerse del mare attorno all’isola.

Chi invece preferisce escursioni a piedi o giri in mountain bike, allora l’interno dell’isola offre il meglio per queste attività, con una ricca rete di sentieri e percorsi che permette di esplorare in completa libertà lo straordinario ambiente naturale delle colline centrali di Murter. Oltre a fare il bagno nelle splendide acque attorno al centro abitato, una delle attività più amate dai viaggiatori che arrivano a Murter è quella di unirsi ad una escursione o noleggiare una piccola imbarcazione per dirigersi nello stretto braccio di mare che abbraccia le isole e gli isolotti circostanti, una vera avventura nella natura.

Una delle mete più ambite è lo splendido Parco Naturale delle isole Kornati, conosciute in Italia come Isole Incoronate, un’area protetta dove si possono ammirare le meraviglie naturalistiche dell’Adriatico. Il parco insiste su un’area di circa 50 chilometri quadrati dove si trovano quasi 90 tra isole e isolotti in cui la natura svolge il suo corso senza influenze da parte dell’attività umana. Per visitare il parco è necessario chiedere un permesso a Murter e pagare una piccola quota che permette il mantenimento dell’area protetta.

Lo splendido ambiente naturale, dove si ammirano animali in libertà e magnifiche formazioni geologiche, offre anche la possibilità di visitare alcune delle vestigia dell’antico passato di questa regione della Croazia. In particolare si segnalano la fortezza bizantina di Tureta, una delle costruzioni più antiche e suggestive di tutta la regione risalente al VI secolo d.C., le maestose rovine del castello veneziano di Mana, spesso utilizzate come set cinematografico per la loro grande bellezza, e le eleganti chiesette di Piškera e Tarca.

Spingendosi invece nella parte meridionale dell’isola di Murter si possono visitare le suggestive cittadine di Jezera, un importante centro turistico molto frequentato per i suoi eleganti resort, e Tisno, una interessante villaggio fondato dai profughi che tra Settecento e Ottocento fuggivano dall’Impero Ottomano che oggi svolge la funzione di porta di accesso all’isola, con un ponte mobile collegato alla terraferma.

Cosa vedere a Murter, viaggio tra le meraviglie dell’Adriatico