Cinque cose da vedere a Baku, moderna capitale sul Mar Caspio

Guida alla visita di Baku, città portuale e capitale dell’Azerbaigian, tra antiche mura e imponenti e modernissimi grattacieli

Baku, situata sulle sponde del Mar Caspio, è l’antica capitale dell’Azerbaigian, ma nello stesso tempo si propone a cittadini e visitatori come una città contemporanea, proiettata al futuro. La ricchezza del Paese, dovuta ai proventi della vendita di petrolio e gas, hanno consentito investimenti per migliorare in servizi, in particolare nella capitale, dove si concentra gran parte della popolazione, e che negli ultimi anni ha visto crescere il flusso di turisti dalla Russia e non solo.

Alle origini della città di Baku ci sarebbe, almeno secondo la tradizione, lo “zampino” di Alessandro Magno. Certamente, prima ancora di diventare la capitale di una delle Repubbliche sovietiche tra le più convinte sostenitrici del movimento operaio nel XX secolo, ha visto insediarsi zoroastriani, arabi, turchi, persiani, ottomani che ne hanno profondamente segnato le sorti dal punto di vista culturale, architettonico e artistico.

Incastonata nella penisola di Apšeron, placidamente adagiata sul golfo, oggi Baku resta una ricca città portuale che costituisce una via di collegamento sul Mar Caspio tra Asia ed Europa. È dotata di un aeroporto internazionale (Baku Heydar Aliyev Airport); dalle maggiori città italiane ci sono voli con scalo ad esempio a Istanbul oppure Mosca. In questa guida, andremo alla scoperta delle cinque attrazioni da non perdere durante un viaggio a Baku.

Il centro storico e le mura
Non sorprende che l’Unesco abbia dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità la città vecchia di Baku (Icheri Sheher), con la sua cinta muraria rimasta praticamente intatta dalla sua costruzione, risalente al XII secolo. Perdetevi tra le stradine della città antica per ammirare le strutture difensive, le torri, le moschee, e i quartieri destinati ai religiosi, ai lavoratori portuali, il ghetto… Cogliete gli abitanti di Baku mentre si dilettano con il nard, un gioco da tavolo simile al backgammon che coinvolge due giocatori.

Torre Maiden e Palazzo dei Shirvanshahs
L’area interessata dalla tutela e valorizzazione internazionale dell’Unesco comprende anche Giz Galasy (o Torre di Maiden), sempre del XII secolo ma costruita su strutture più antiche, e il Palazzo dei Shirvanshahs, iniziato da Shirvanshah Sheykh Ibrahim nel XV secolo. Quest’ultimo è uno dei luoghi più amati dagli abitanti di Baku e vi lascerà senza fiato; si trova nel punto più alto della città vecchia ed è un complesso che racchiude moschee, tombe e sepolture, bagni pubblici, edifici residenziali…

Cultura, arte, storia nei musei di Baku
La proposta culturale della capitale dell’Azerbaigian è davvero di prim’ordine. Nel centro di Baku, nei pressi del porto e del nucleo storico si contano svariati musei di interesse nazionale. Tra i tanti, noi vi proponiamo il Museo Nizami della letteratura dell’Azerbaijan, aperto alla fine degli anni Trenta, che custodisce manoscritti, libri rari, ritratti, sculture, oggetti e documenti che testimoniano la ricchezza della cultura del Paese. Il Museo d’arte statale, una collezione davvero impressionante di arte europea e russa, persiana e turca, con oltre 15.000 opere. O ancora, il Museum Center (con spazi espositivi e strutture dedicate alle arti applicate), il Museo di storia H.Z. Taghiyev, il museo del tappeto…

Heydar Aliyev Center
Simbolo di un Paese che guarda al futuro, orgoglio degli abitanti di Baku, l’Heydar Aliyev Center situato non lontano dal Museum Center. È un progetto dello studio di Zaha Hadid risalente al 2007 che ospita un centro culturale moderno. Le sue forme sinuose e fluide vi colpiranno sin dal vostro arrivo nella grande piazza su cui questo palazzo è affacciato. Ci sono biblioteche, sale lettura, auditorium, uno spazio dedicato a bambini e ragazzi.

Baku Boulevard
Gli abitanti di Baku amano passeggiare sul lungomare, in particolare nella grande area verde affacciata sul porto chiamata Milli Park o Baku Boulevard. Vi suggeriamo di seguire le loro orme, per gustare la splendida vista sulla baia, con le imbarcazioni che si allontanano dalla riva. Qui potrete trovare anche un grande centro commerciale con tantissimi negozi per lo shopping, cinema, il già citato museo del tappeto, attrazioni per bambini. Nella piazza della Bandiera nazionale, fermatevi a osservare l’alto vessillo che per qualche tempo è stato nel Guinness dei Primati come asta portabandiera più alta al mondo.

Cinque cose da vedere a Baku, moderna capitale sul Mar Caspio