Australia: dalla vacanza di lusso al viaggio zaino in spalla

Dalla Grande Barriera Corallina al deserto rosso dell'Outback, dalla cosmopolita Sydney alla selvaggia Kangaroo Island

Il Queensland, adagiato nella porzione nord orientale dell’Australia, è un vasto e ricco territorio. Non a caso l’UNESCO ha classificato almeno cinque zone come Patrimonio naturale mondiale. Prima fra tutte la Great Barrier Reef, la barriera corallina più grande del mondo, tanto grande che si può vedere dallo spazio: oltre 2000 chilometri di striscia corallina tempestata di isole nell’Oceano Pacifico e con fondali popolati da ogni specie tropicale di pesci e di vegetazione marina. Una meta ideale per gli appassionatidi snorkeling e diving. A seconda dell’isola, la vacanza può essere di lusso oppure a basso costo per backpacker. Grazie al clima mite la Grande Barriera può essere visitata tutto l’anno. Per raggiungerla ci sono vari punti sulla costa del Queensland, quelli più organizzati e noti per le escursioni nella Great Barrier Reef sono Cairns, Port Douglas, Townsville, Mackay, Airlie Beach, Rockhampton.

Fraser Island, Patrimonio naturale secondo l’UNESCO, è l’isola di sabbia più grande del mondo, e dista circa 200 chilometri da Brisbane (capitale del Queensland). Oltre 120 chilometri di sabbia bianchissima, ricchi all’interno di deliziosi laghi. Qui le acque ospitano coccodrilli, squali e meduse. Ed è una zona abitata dai dingo, non molto amati dagli abitanti di Fraser.

Green Island è un’isoletta a solo una trentina di chilometri dalla terraferma, posata su una piccola fetta della Grande Barriera Corallina. Green Island è una meta di lusso, c’è solo un resort a cinque stelle. Ideale per trascorrere la luna di miele. Altrimenti, vicino Green Island ci sono altre due isole: Double e Fitzroy Island dove si possono trovare sistemazioni più economiche.

Non possiamo abbandonare il Queensland senza menzionare il cuore di questa terra: l’Outback. Un ambiente estremo, desertico, con varie tonalità di rosso, dimora degli aborigeni che oltre a panorami mozzafiato, offre pitture rupestri e antichi luoghi sacri legati alle radici del popolo aborigeno. Per addentrarsi nella tradizione aborigena più autentica e nella vita selvaggia dell’Outback si consiglia di leggere “E venne chiamata due cuori” di Marlo Morgan.

Gli abitanti di Sydney, detti Sydneysider, adorano la loro città, per la sua bellezza, per il clima sempre caldo, la costa e per l’atmosfera frizzante e cosmopolita che si respira. Adorano stare all’aria aperta, c’è chi sfrutta la pausa pranzo per uscire in mare con la tavola a surfare un po’. Sydney possiede numerose spiagge dove praticare il surf, la più famosa Bondi Beach dove si surfa tutto l’anno (nella zona di Southern Beaches).

Australia: dalla vacanza di lusso al viaggio zaino in spalla