Vacanze in Malesia: il mare dell’arcipelago di Redang

A est di Kuala Lumpur si trovano alcune tra le più belle spiagge, in un gruppo di nove isole caratterizzate da spiagge incontaminate e acque cristalline.

Spiagge splendide, un mare incontaminato e un ricchissimo paesaggio naturale: la Malesia è una destinazione di viaggio ideale per chi cerca una meta esotica. In particolare, la zona a est della capitale Kuala Lumpur, nota come arcipelago di Redang, composto da nove isole, è l’ideale per chi volesse fare una vacanza fuori dai soliti schemi e rappresenta un vero e proprio parco protetto.

Tra natura incontaminata, spiagge da sogno e animali variopinti, l’arcipelago di Redang è il luogo perfetto per una vacanza a stretto contatto con la natura adatta a tutti. Tutte le informazioni utili per organizzare il prossimo viaggio in Malesia.

Quando andare in Malesia: clima e temperature

Il clima della Malesia è equatoriale, con temperature elevate per tutto l’anno: le minime si aggirano sempre intorno ai 22 gradi e le massime ai 32. Le precipitazioni sono frequenti e abbondanti durante tutto il corso dell’anno e per questo il clima è afoso e umido. La temperatura dell’acqua è sempre molto calda e piacevole, tra i 27 e i 30 gradi.

Per andare in Malesia e godersi il mare e le splendide spiagge, il periodo migliore va da marzo ad agosto ma può variare a seconda della zona del paese. Se volete visitare la costa orientale della Malesia peninsulare, i mesi meno piovosi sono quelli da febbraio ad aprile. Se invece la vostra destinazione è la costa occidentale, dove si trova la capitale della Malesia, meglio partire nei mesi di gennaio e febbraio. I mesi più adatti a un viaggio nella Malesia del Borneo vanno da giugno ad agosto.

Per quanto riguarda l’arcipelago di Redang, il periodo migliore per godere appieno delle magnifiche spiagge va da marzo a ottobre.

Come raggiungere l’arcipelago di Redang

Prima di poter raggiungere l’arcipelago di Redang è necessario recarsi in Malesia. L’unico modo per arrivare in Malesia dall’Italia è in aereo, con un volo con scalo diretto a Kuala Lumpur. Sono numerose le compagnie che coprono questa tratta, anche low cost. Chi proviene da Kuala Lumpur oppure da Singapore può utilizzare aerei di linea (Air Asia o Malaysia Airlines) per raggiungere l’aeroporto di Kuala Terengganu, il più vicino all’arcipelago di Redang, mentre esiste anche un volo diretto, della Berjaya Air, che atterra proprio a Redang, l’isola principale.

Dal porto di Merang, vicino all’aeroporto di Kuala Terengganu, l’arcipelago di Redang è facilmente raggiungibile con un percorso in barca della durata di 45 minuti. Ci sono comunque diversi alberghi e resort che predispongono tutto il viaggio per i propri ospiti, già dall’aeroporto. Chi invece si muove su ruota può utilizzare i diversi servizi autobus presenti nella zona, che partono sempre da Kuala Lumpur e Singapore.

Cosa vedere nell’arcipelago di Redang

Le nove isole che formano l’arcipelago di Redang compongono un parco marino protetto. Oltre al relax sulla spiaggia ci sono numerosi luoghi naturali bellissimi da visitare e sport acquatici da praticare.

L’isola di Redang

Uno dei luoghi più belli da visitare è l’isola da cui l’arcipelago prende il nome, Redang dove si trovano acque cristalline e dove si può godere di pace e relax immersi in una natura incontaminata. Insomma, è un’isola adatta alle famiglie, m anche alle giovani coppie, in cerca di riposo ma anche di tanta bellezza.

Il mare dell'isola di Redang al tramonto

Il mare di Redang

Trattandosi di un parco marino protetto, una delle attività più gettonate è quella dello snorkeling, oltre che alle immersioni per vedere i relitti di due navi da guerra britanniche, che furono affondate dai giapponesi durante la Seconda Guerra Mondiale.

Le strutture recettive offrono pacchetti completi, che comprendono tutto: dal trasporto, all’alloggio, al ristoro, alle attività da svolgere sull’isola, comprese le escursioni alle isole vicine. Basta comunque una semplice nuotata per osservare da vicino la fauna marina della zona, come ad esempio le tartarughe, i colorati pesci tropicali e via di seguito.

Le spiagge più belle dell’arcipelago

Una delle spiagge più belle è Pasir Panjang, la spiaggia lunga, che si trova lungo la costa orientale: sabbia finissima e una baia protetta da rocce bianche, in un vero e proprio paradiso terrestre. Da non perdere neppure Teluk Dalam Kecil, baia protetta a nord-est dell’isola: qui si trova uno degli alberghi più lussuosi dell’isola, dove trascorrere una vacanza a 5 stelle. Questa baia è ideale per chi cerca privacy e relax perché è meno frequentata delle altre spiagge della zona.

Sempre lungo la costa est vale una visita Lang Tengah, piccola isola considerata uno dei migliori siti turistici del Paese, con la sua sabbia bianca il suo mare del colore dell’acquamarina, che a pochi metri dalla riva presenta una splendida barriera corallina, meta preferita degli appassionati di immersioni. L’isola è così piccola che è possibile fare un’escursione in barca di pochi minuti per osservarla dal mare da ogni angolazione.

Sempre tra le isole dell’arcipelago, da non perdere le Perhentian, Pulau Perhentian Besar e Pulau Perhentian Kecil, con le loro acque color zaffiro e le spiagge bianchissime. C’è poi Kecil, una delle zone più incontaminate e in cui è possibile trascorrere una vacanza nella natura.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vacanze in Malesia: il mare dell’arcipelago di Redang