5 scalinate per toccare il cielo con un dito

Gradini a più non posso per raggiungere viste mozzafiato

Tutti sogniamo di avvicinarci al cielo e sfiorarne l’aria impalpabile con la mano. Un desiderio che rimane nel cuore degli adulti ed è un retaggio dell’infanzia, quando l’etere sembra un grande dipinto azzurro da scoprire e indagare.

Tra grattacieli sempre più alti che ci avvicinano al cielo, allontanandoci dalla città, e terrazze panoramiche per ammirare l’orizzonte, oggi vi parliamo di cinque scalinate che vi condurranno vicinissimi al sole. Dei percorsi in salita, che ad ogni gradino avvicinano l’uomo alla magnificenza dell’infinito. Scale, magari faticose, ma che offrono una vista mozzafiato e delle emozioni impossibili da provare altrove.

Cinque scalinate da visitare, percorrere ed ammirare. La natura e la forza dell’uomo hanno plasmato delle vere bellezze, vale la pena viaggiare e scoprirle tutte.

Machu Picchu in Perù

Le rovine di Machu Picchu

Le antichissime rovine di una cittadella costruita dagli Inca secoli fa. Per arrivare sino alla cima ed ammirarne i resti, bisogna superare i 3.000 passi e raggiungere quota 2.400 metri. Un percorso in salita, ma che conduce allo splendore. Giunti alla vetta potrete ammirare Machu Picchu, tra templi, palazzi, terrazze, costruzioni in pietra. Tutto circondato da boschi tropicali.

Il Monte Popa in Myanmar

Monte Popa in Myanmar

Le scalinate del Monte Popa in Myanmar

Il monte Popa è uno stratovulcano alto 1.518 metri situato nel centro del Myanmar. Sulle sue pendici si trovano numerosi templi che lo rendono una popolare meta di pellegrinaggi. Per raggiungere il celebre monastero situato sul suo fianco è necessario togliersi le scarpe e fare 777 scalini a piedi nudi. Un’impresa ricompensata dalla magnificenza del posto, dalla vista spettacolare e dalla compagnia delle scimmiette che scorrazzano libere.

Scalinata Haiku a Sigiriya in Sri Lanka

I resti del portale a forma di leone a Sigiriya in Sri Lanka

Sigiriya o Roccia del Leone è un’enorme placca magmatica, unico rimasuglio di un vulcano eroso. Con la sua altezza di 370 metri è ben visibile già a chilometri di distanza. Proprio in cima, il Re Kasyapa, nel quinto secolo, fece costruire un palazzo di cui oggi rimangono delle importanti vestigia. L’accesso a corte era possibile grazie a una scalinata scavata nella roccia a cui si accedeva passando per un portale a forma di fauci di leone. Tutt’oggi la scalinata rimane tra le più suggestive al mondo, tappa indiscussa dei viaggi in Sri Lanka.

La roccia di Guatapé in Colombia

 Piedra del Penol colombia

La scalinata da brivido per raggiungere la vista migliore della Colombia

La roccia di Guatapé, una roccia monolitica chiamata “El Penon de Guatapé”, vi farà toccare il cielo con un dito. Per raggiungere la gigantesca roccia, dovrete superare 659 gradini. Arrivati alla cima sarete a 2135 m di altezza, davvero a un passo dal cielo. In realtà, da ogni gradino potrete ammirare una vista unica, poiché costruiti a cielo aperto.

Cascata del Pailón del Diablo in Ecuador

Cascada El Pailón del diablo

Le scale per raggiungere la cascata El Pailón del Diablo in Ecuador

Nel cuore dell‘Ecuador c’è una scalinata da brivido, sospesa nel vuoto e incastonata nella montagna. Migliaia di scale lungo un sentiero di circa mille metri per raggiungere la vetta e guardare dall’alto la “Pailon del Diablo”, la spettacolare cascata che si trova sul fiume Pastaza. Considerata una delle attrazioni più popolari della zona, il suo nome significa letteralmente “Calderone del Diavolo”.

Per toccare il cielo con un dito vale la pena scalare rocce, vulcani, montagne e fare migliaia di gradini. Le scalinate più suggestive al mondo sono da inserire nella “to do list” di ogni vero viaggiatore.