5 percorsi in Italia da fare in bicicletta e qualche consiglio

L'Italia è un Paese tutto da scoprire e la bicicletta è il mezzo ideale per ammirare la bellezza della natura e dei borghi sparsi per tutta la Penisola

Estate: tempo di viaggi in bici. Con l’arrivo della bella stagione è arrivato il momento di togliere la bicicletta dal garage o dalla cantina e rimetterla in strada per scoprire natura e bellezza dell’Italia.

Nel nostro Paese infatti esistono moltissimi itinerari adatti agli appassionati delle due ruote che vogliono unire la voglia di andare in mountain-bike con quella di conoscere posti nuovi. Quali viaggi in bici si possono fare in Italia? Esistono moltissimi percorsi ed itinerari che si possono percorrere sia in solitaria che con gli amici, utilizzando bici da corsa oppure MTB. Si tratta inoltre di una soluzione perfetta per le famiglie che vogliono trascorrere del tempo insieme, regalando ai bambini un’esperienza alternativa e altamente formativa.

Viaggi in bici: 5 itinerari in Italia

L’Italia è un paese ricco di sorprese, soprattutto per chi vuole scoprirlo in sella ad una bici. In solitaria oppure con tutta la famiglia, con il proprio partner o con i bambini: poco importa, nel nostro Paese infatti esistono numerosi itinerari per chi ama la bicicletta, che consentono di unire attività fisica, voglia di socializzare e grandi scoperte. Lungo tutto lo Stivale ci sono diversi percorsi straordinari ed emozionanti, vi sveliamo i più belli da percorrere quest’estate.

1. Viaggio in bici in Puglia da Bisceglie a Trani

Viaggio in bici in Puglia

Viaggio in bici in Puglia: la città di Trani

Pochi lo sanno, ma in Puglia esistono moltissimi itinerari ciclabili, perfetti per conoscere meglio questa regione, fra storia, natura e tradizione. Per approcciarsi alla scoperta di questo angolo d’Italia potete scegliere un percorso che unisce il mistero del barocco e la bellezza della costa pugliese. La strada è lunga 24 km e conduce da Giovinazzo a Trani, seguendo la linea del litorale, che si snoda lungo il tallone d’Italia. Il tragitto in bici permette di visitare Molfetta, con il suo grandioso Duomo di San Corrado, e la imperscrutabile Bisceglie, con una splendida Cattedrale. Arrivati a Trani, dopo aver ammirato bellezze naturali e storiche, passeggiate lungo il porto e raggiungete il fortino di Sant’Antonio e la Cattedrale.

2. Viaggio in bici in Liguria sulla Riviera di Levante

Adatto alle famiglie, ma anche a chi ha grande confidenza con la bicicletta, questo percorso ciclabile in Liguria parte da Levanto e ritorna al punto di partenza, creando un anello di ben 22 km. Il percorso non è particolarmente impegnativo ed è il più accessibile rispetto agli altri tre presenti nella regione. La strada tocca alcuni punti importanti della Liguria, come Framura e Bonassola, ed è ben protetta e sicura. A renderla spettacolare le gallerie dell’Ottocento e la vista sul mare che appare e scompare fra un tunnel e l’altro, lasciandovi senza fiato. Lungo l’itinerario in bici sul mare della Liguria è possibile fermarsi per godersi un po’ di sole o fare un tuffo in acqua. Il punto migliore? La spiaggia di porto Pidocchio, a poca distanza da Framura.

3. Viaggio in bici in Toscana alla scoperta della Maremma

Viaggio in bici nella Maremma toscana

Viaggio in bici in Toscana: la Maremma

Meta chic e dedicata a chi vuole scoprire la Toscana in modo diverso: la Maremma è un mix di natura selvaggia e tradizione. Qui un itinerario ciclabile conduce da Capalbio sino a Porto Santo Stefano, passando per il monte Argentario e Porto Ercole. Il percorso è lungo ben 76 chilometri, ma è percorribile anche con i bambini. La strada infatti è pianeggiante, asfaltata e poco trafficata, sterrata solamente in parte.

Lungo il tragitto rimarrete a bocca aperta, scoprendo il paesaggio intorno a voi che muta, regalandovi sempre grandi sorprese. Dalle zone lagunari, ricche di fauna e flora, alla bellezza di Capalbio scalo, passando per Ansedonia, sino alla Riserva naturale Duna famiglia. L’ultima tappa è lo splendido Argentario. Al ritorno potrete portare la vostra bici lungo una nuova strada parallela, per ammirare sempre qualcosa di nuovo sulla più affascinante tra le piste ciclabili in Toscana.

4. Viaggio in bici in Toscana sulla costa tirrenica

La Toscana offre moltissimi itinerari per gli amanti della bicicletta e d’estate è ancora più affascinante. Viene inoltre considerata una delle regioni migliori per i bambini e le famiglie, grazie ad ottime strutture e percorsi adatti a tutti. L’itinerario ciclabile migliore in Toscana se viaggiate con i più piccoli è quello che si trova nel Parco regionale Migliarino. Ha una lunghezza variabile, a seconda delle esigenze, da 11 a 26 km, e attraversa la riserva naturale. Se lo desiderate potete fermarvi a metà del viaggio, per fare una pausa, scoprire qualcosa di nuovo e visitare la tenuta del Cinquecento di San Rossore. Il paesaggio è unico al mondo, grazie all’acqua del mare che, per via della sua vicinanza, ha modellato la terra.

5. Viaggio in bici in Veneto sui colli trevigiani

Viaggio in bici in Veneto

Viaggio in bici in Veneto: i colli trevigiani

Misterioso, verde e affascinante, il Veneto è la regione perfetta da esplorare in bici, soprattutto d’estate. La zona più spettacolare è senza dubbio quella dei colli trevigiani, fra natura, buon vino e una cultura del cibo che vi affascinerà. Qui i ciclisti realizzano spesso il percorso che parte da Montebelluna e torna nello stesso punto. Si tratta di 37 km che conducono attraverso strade poco trafficate, campagne e punti di sterrato. Lungo la via vedrete spuntare l’abbazia di Sant’Eustachio, assolutamente da vedere, ma anche Biadene, Ciano, Nervesa della Battaglia e Giavera del Montello. Se volete provare un percorso alternativo, percorrete le pendici del Montello, il rilievo che domina la pianura trevigiana, fra boschi e una natura tutta da scoprire.

Viaggi in bici: come organizzarli e affrontarli

La bici consente di scoprire in modo inedito tantissimi luoghi d’Italia, toccando con mano la bellezza e il fascino di questo Paese. Prima di partire però è importante prepararsi al meglio per affrontare un lungo viaggio in bici. Come? Il primo passo è scegliere l’itinerario, che determinerà le vostre azioni future.

Viaggi in bici: come scegliere l’itinerario

Scegliere il percorso da fare in bici non è semplicissimo, per farlo dovete prendere in considerazione alcuni elementi. Ad esempio la capacità di affrontare strade sterrate e dislivelli, di pedalare per diverse ore al giorno o di resistere in sella per lunghi periodi senza stancarvi troppo. Un altro elemento da non trascurare è la velocità media che servirà per pianificare le varie tappe: considerate che un percorso di 120-130 km richiede ben otto ore di pedalate.

Viaggi in bici: dove dormire e mangiare

Un aspetto importante quando si pianifica un viaggio, soprattutto se in bici, è quello del cibo e del pernottamento. Dove dormirete e mangerete? Se siete da soli potete anche affidarvi al fato (ma ve lo sconsigliamo!) se invece siete con la famiglia e avete dei bambini è sempre meglio programmare questo aspetto nei minimi dettagli. Se scegliete la tenda per trascorrere la notte prendete in considerazione il suo peso, visto che dovrete trasportarla, e il tempo impiegato per il montaggio e lo smontaggio. In alternativa, se non volete spendere troppo, potete puntare sugli ostelli, che offrono camere e bagni in comune con prezzi decisamente convenienti.

Per le famiglie l’ideale è un B&B, con prima colazione e bagno in camera per concedersi una doccia e qualche comodità prima di rimettersi in sella. Infine non dimenticate alcuni punti fondamentali. Il meteo, che andrebbe controllato ogni giorno, per arrivare preparati quando sarete in bici e i rifornimenti d’acqua, che devono essere sempre a portata di mano. Un kit di pronto soccorso, con la presenza dei più piccoli, non dovrebbe mai mancare.

Viaggi in bici: come vestirsi

Tra tutto quello che avrete bisogno per un viaggio in bici, una parte importantissima riguarda l’abbigliamento. Scegliete dei capi traspiranti, adatti anche se la temperatura dovesse abbassarsi. D’estate è d’obbligo indossare magliette traspiranti, pantaloncini imbottiti e scarpe adatte alla bicicletta. Non possono mancare nemmeno i guanti, per garantire una buona presa sul vostro manubrio, gli occhiali da sole e il casco. Il consiglio, in ogni caso, è quello di vestirsi a strati, per evitare di sentire troppo freddo nelle prime ore del mattino e caldo nelle ore centrali del giorno. Mettete nello zaino anche un k-way che potrebbe rivelarsi comodo se dovesse piovere.

Viaggi in bici: quale bicicletta scegliere

Quale bicicletta scegliere per un viaggio in Italia? La scelta ovviamente dipende dal tipo di itinerario che andrete ad affrontare. Per questo se non siete dei professionisti sarebbe meglio farsi consigliare da un esperto del settore. Esistono infatti moltissimi tipi di bici, da quella da corsa alla mountain bike. In ogni caso prima di partire assicuratevi che il vostro mezzo di trasporto sia in perfette condizioni. Durante il viaggio portate nello zaino una camera d’aria di riserva, in caso di fori o problemi alle ruote, delle chiavi per smontare o rimontare il copertone, le chiavi inglesi e le brugole per la sella e il manubrio ed infine una pompa da viaggio.

5 percorsi in Italia da fare in bicicletta e qualche consiglio