Come scegliere la bicicletta giusta per viaggiare

La bici per viaggiare è più di un semplice veicolo da strada. Si tratta di un amico che ci accompagna nei viaggi e che, per questo bisogna scegliere con particolare cura dei dettagli

Le bici per viaggiare possono essere molto variegate, da quelle adatte per un semplice passeggio, fino a quelle utili per spostarsi lungo le strade trafficate di una città. Senza dimenticarsi, poi, la mountain bike, per solcare le montagne italiane, oppure le biciclette sportive, tanto per rendere la propria vita un po’ più agonistica. Infine ci sono anche quelle adatte al cicloturismo. La grande varietà di scelta presente oggigiorno sul mercato, ci permette di scegliere quella più adatta alle nostre esigenze. Ma, purtroppo, l’imbarazzo della scelta ci fa anche perdere nelle migliaia e migliaia di modelli, marche e biciclette acquistabili.

Scegliendo la bici per viaggiare bisogna concentrarsi su alcuni aspetti. Il più importante degli stessi è senz’altro la tipologia di bicicletta. Difatti esistono quelle superleggere, quelle più pesanti con una migliore aderenza all’asfalto, quelle con le sospensioni adatte a percorrere un tipo di suolo particolarmente sconnesso e così via. Oltre alle tipologie principali, esistono anche diverse sfumature: la bicicletta da trekking, quella da mezza corsa, la gravel, l’ibrida e tante altre ancora. La tipologia è una caratteristica basilare ed è segnata in alto sulla pagina del catalogo che si sta sfogliando.

L’importante in una bici per viaggiare è il peso. Quest’ultimo dipende in gran parte dei materiali di cui è composta la bicicletta, ma anche dalle aggiunte che il viaggiatore ci fa. Ovviamente, non bisogna sovracaricare il veicolo con bottigliette d’acqua, sacchetti, una piccola valigia o quant’altro. Più una bicicletta è leggera e meglio viaggia. Se si viaggia su molti dislivelli, su un terreno che non è al massimo della qualità, è meglio preferire delle bici per viaggiare realizzate con dei materiali leggeri. Se, però, si starà fuori per delle giornate intere, allora è meglio equilibrare la bicicletta con un po’ di peso.

La prima domanda da farsi scegliendo una bici per viaggiare riguarda la tipologia di percorsi da completare e il fondo stradale su cui viaggiare. Sono da considerare fattori come la discesa, la salita, l’asfalto, lo sterrato, la ghiaia e così via. In funzione di questi dettagli sono da scegliere anche gli altri componenti della bici. Il telaio è uno di questi, ma anche le sospensioni, l’ammortizzatore e i freni giocano un ruolo molto importante. Se si vuol viaggiare a lunghe distanze, meglio evitare di comprare bici da corsa. Tendono a rompersi troppo facilmente. Meglio concentrarsi sulle bici da viaggio a grandi distanze. Senza dimenticarsi del prezzo: che lo si voglia o no, anche sul mercato delle bici ci sono veicoli scadenti a prezzi elevati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come scegliere la bicicletta giusta per viaggiare