Come viene sanificata l’aria a bordo di un aereo

Salire a bordo di un aereo è come entrare in una sala operatoria

Salire a bordo di un aereo è come entrare in una sala operatoria. Sì, perché con i sistemi di filtraggio dell’aria HEPA l’aria che respiriamo in cabina viene sanificata al 99,9% ovvero come quella che si respira nel luogo più asettico che esista in un ospedale.

Gli aerei di ultima generazione, in particolare, hanno filtri così efficienti da consentire la circolazione di aria più pulita di quella di uffici, negozi e locali pubblici. Eppure a bordo di un aereo convivono centinaia di pdrsone contemporaneamente e, spesso, per diverse ore.

Come se non bastassero i filtri a prova di ospedale, negli ultimi mesi, a bordo degli aeromobili, in base alle direttive EASA (European Union Aviation Safety Agency), le attività di sanificazione sono state addirittura rafforzate. Gli aeromobili, infatti, vengono sanificati ogni giorno durante la sosta con un sistema di nebulizzazione di sostanze chimiche appropriate e che richiedono alcune decine di minuti per agire. Durante i transiti, poi, tra un volo e l’altro, si procede con le pulizie tecniche effettuate da personale specializzato che impiega un nebulizzatore per disinfettare tutte le superfici con vapore ad alta temperatura.

Il video di Airbus mostra chiaramente come viene aspirata l’aria immessa all’interno del velivolo, con quale frequenza e come agisce.

L’aria viene fatta entrare all’altezza delle ali. In corrispondenza di queste all’interno dell’aereo si trovano i filtri HEPA (High-Efficiency-Particulate Arrestors) in grado di rimuovere fino al 99,99% di particelle come polvere, cellule dell’epidermide umana, virus, germi, batteri, allergeni e i Coronavirus con una dimensione minima anche di 0,001 micrometri.

Come avviene la procedeura di filtraggio dell’aria? L’aria pulita esterna entra dalle bocchette che si trovano nella parte superiore della cabina, sopra le cappelliere, e da qui scende naturalmente verso il pavimento da dove viene risucchiata attraverso le bocchette che si trovano all’altezza dei nostri piedi e da qui filtrata con i filtri HEPA. Questo processo viene ripetuto ogni 2 o 3 minuti così che l’aria viene completamente rinnovata con altrettanta frequenza.

Il sistema è progettato per far circolare l’aria che, qu quasi tutti i modelli di aerei, al 50% è presa dall’esterno, mentre al 50% dall’interno, ma filtrata.

Tutte le compagnie aeree associate alla IATA (International Air Transport Association) di cui fanno partte le principali compagnie aeree sono obbligate a seguire gli aggiornamenti in anche fatto di sicurezza consultando uno speciale database interno all’associazione internazionale.

La possibilità di contrarre un virus in aereo tramite impurità disperse nell’aria è molto più bassa rispetto ad altri spazi, quindi. Tanto più che a bordo degli aerei è d’obbligo indossare la mascherina.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come viene sanificata l’aria a bordo di un aereo