Natura e adrenalina in Val di Sole

Mountain-bike, rafting, sci: in Trentino, la Val di Sole è meta perfetta per chi intende trascorrere una vacanza ad alto tasso d’adrenalina

Lungo l’alto corso del torrente Noce, in Trentino Alto Adige, la Val di Sole è una splendida valle circondata da importanti gruppi montuosi e da vette alte e imponenti. Racchiusa tra il gruppo Ortles-Cevedale, il gruppo Brenta e l’Adamello-Presanella, è il luogo perfetto per una vacanza outdoor tra sport e natura. Qui si possono organizzare escursioni, a piedi o in bicicletta. Si può sciare, oppure fare rafting. Si possono organizzare attività in solitaria, con gli amici e con la famiglia, per vivere lo splendore della valle e le sue infinite opportunità in ogni momento dell’anno.

Attività in Mtb e in bicicletta

In Val di Sole, gli amanti della mountain bike possono percorrere un suggestivo percorso di freeride lungo 25 km, col suo sterrato fatto di ciottoli e radici, una pendenza minima del 10-12% e un livello di difficoltà medio. Un itinerario perfetto per mettersi alla prova, circondati dallo splendido panorama delle Dolomiti del Brenta. Da Commezzadura, a 2 km di ciclabile dal centro di Dimaro (l’ultimo comune della Val di Sole, amatissimo dagli sportivi), si prende la telecabina che conduce al Monte Spolverino. Raggiunta quota 2000, si imbocca una discesa adrenalinica che riporta alla valle, tra sentieri sterrati, tracciati di piste da sci e strade forestali di montagna. Adatta a tutti – anche alle famiglie con bambini – è invece la pista ciclabile della Val di Sole: 35 km da Cogolo di Pejo a Mostizzolo, tra verdissimi prati e piccoli villaggi che sorgono lungo il corso del fiume Noce. Tra i punti toccati, Ossana: ai piedi del monte Presanella, è oggi una meta turistica dalla storia antichissima, testimoniata dalle tante chiese e dalle fortificazioni medioevali.

Trekking, tra i laghi e i ghiacciai

Nel gruppo montuoso del Cevedale, un itinerario ad anello conduce gli appassionati di trekking alla scoperta del Parco Nazionale dello Stelvio. Il panorama è da mozzare il fiato, tra i laghi glaciali (Lago delle Marmotte, Lago Lungo, Lago Nero), il bacino artificiale del Càraser e l’affascinante specchio d’acqua del Lago delle Lame. E, i più fortunati, potranno avvistare camosci, marmotte, pernici bianche, cervi e aquile.

Rafting per tutti

Con i suoi fiumi e le sue discese, la Val di Sole è meta indicata anche per chi è in cerca di esperienze adrenaliniche, a cominciare dal rafting. Un percorso adatto a tutta la famiglia è quello classico del fiume Noce. Si parte da Monclassico, nel comune di Dimaro, e si arriva a Cavizzana (10 km dopo). Lo scenario è splendido, ed è uno dei più indicati in Italia per le attività in gommone. Sullo stesso fiume Noce, gli adulti che si approcciano al rafting per la prima volta e tutti coloro che vogliono vivere emozioni forti possono scegliere il percorso Extra, 15 km da Monclassico a Ponte Stori. Si attraversano le rapide di Croviana e le “gole boschive” di Malè (dove è possibile visitare la Fucina Marinelli, uno dei pochi esempi di fucina idraulica ancora funzionanti nell’arco alpino), la rapida dei “Mille buchi”, le rapide delle Tre Piramidi e il Buco delle Rane. Il periodo ideale? Da maggio a metà settembre.

In sci e snowboard sulle Dolomiti del Brenta

Infine, lo sci: la Val di Sole offre scenari mozzafiato per sciatori e snowboarder. Nelle Dolomiti del Brenta, Marilleva è costituita dai centri turistici di Marilleva 900  e Marilleva 1400; il primo è posto lungo il fiume Noce, e si può raggiungere con la Ferrovia Trentino Trasporti “Dolomiti Express”, mentre al secondo si arriva in macchina oppure con la telecabina da Marilleva 900. I due comprensori sono collegati dalla ski area Folgarida – Marilleva, con piste curatissime e illuminate per sciate in notturna. Centocinquanta chilometri di piste collegano la Val di Sole con Madonna di Campiglio e con Pinzolo: salgono così a 380 i km di piste a disposizione per chi acquista lo skipass Superskirama Dolomiti Adamello Brenta. Ci sono piste facili, piste difficili, e poi ci sono gli anelli per lo sci di fondo, tra cui l’anello Mezzana – Pellizzano, che fiancheggia il fiume Noce e sfiora i tipici masi.

Per i riders con esperienza c’è lo snowpark Malga Panciana, mentre i bambini possono divertirsi nel baby park “Marillandia” – con tappeti mobili e sussidi didattici per imparare a sciare – e nel parco giochi “Scivolandia”. Una volta scesi dagli sci, qui non ci si annoia di certo: si pattina sul ghiaccio, ci si arrampica al Palazzetto dello Sport di Mezzana, oppure si fanno gite su slitte trainate dai cavalli. Un’altra importante destinazione sciistica è Folgarida, parte della ski area Folgarida – Marilleva, con le sue 32 piste da sci per un totale di 64 km, mentre per sciare fino a primavera inoltrata si può scegliere il comprensorio Passo Tonale e Peio, luogo ricco di appuntamenti tra marzo e aprile (dall’alba sul ghiacciaio Presena sino allo Speciale Pasqua).

E poi, gli itinerari per le ciaspole, tra cui spicca il percorso che parte da Almazzago e attraversa panorami meravigliosi e suggestivi boschi di abeti rossi e larici nella parte meridionale della Val di Sole.

Perché è davvero un posto per tutti, la Val di Sole. Ed emoziona sempre, qualunque sia l’attività che si scelga.

 

In collaborazione con Vacanzattiva

Natura e adrenalina in Val di Sole