Dormire a 2.670 metri d’altezza sulle Dolomiti Bellunesi

Uno scrigno protettivo, una rifugio dove trovare una dimensione intima e umana all'interno di uno spazio maestoso, infinito e indomabile: il nuovo Bivacco Fanton

Un rifugio, un bivacco, un guscio protettivo ad alta quota in uno spazio sconfinato e immenso lì, dove si ha la sensazione di toccare il cielo con un dito. Ci troviamo a Forcella Marmarole, nei pressi delle Dolomiti Bellunesi, a oltre 2000 metri d’altezza. È qui che si trova un alloggio dal fascino straordinario pronto ad accogliere e proteggere viaggiatori, avventurieri ed escursionisti che osano spingersi fino a queste alture.

Si tratta di una struttura destinata agli alpinisti, all’interno del quale questi trovano rifugio e ristoro. L’edificio in questione, immerso tra le nuvole e nella natura sconfinata, è stata ideata dallo Studio Demogo di Treviso con l’obiettivo di rinnovare il vecchio Fanton ormai inagibile.

Dopo l’approvazione del progetto e quattro anni di lavoro, il nuovo Bivacco Fanton è stato elitrasportato in quota e posto sulla montagna che domina il territorio selvaggio circostante. A guardarlo attraverso le fotografie, l’intenzione di creare una sorta di guscio protettivo per offrire riparo, è più che visibile.

Bivacco Fanton

Nuovo Bivacco Fanton

Il Bivacco Fanton si trova a un’altezza di 2667 metri sul livello del male. È circondato da nuvole, neve, vento, luce e natura. Un edificio isolato contestualizzato perfettamente in quella che è l’architettura naturale delle Marmarole e che permette agli alpini di ritrovare una dimensione intima e umana all’interno di uno spazio maestoso e infinito, così come lo sono le Dolomiti, impossibile da domare.

Gli spazi interni ed esterni sono semplici ma ricchi di suggestione. Il bivacco, infatti, sembra protrarsi verso il vuoto adagiandosi perfettamente alla morfologia delle Marmarole, ma all’interno un ambiente accogliente e semplice torna a far sentire al sicuro tutti gli escursionisti.

Nuovo Bivacco Fanton

Nuovo Bivacco Fanton

Lo spazio interno realizzato in legno di abete e di larice e che è grande solo 30 metri quadrati, può ospitare fino a 12 persone grazie alla presenza di cuccette singole. Qui non c’è acqua, corrente e neanche una toilette, del resto l’obiettivo del rifugio è solo quello di offrire riparo agli escursionisti dalle intemperie.

Tuttavia, il Bivacco Fanton fa qualcosa in più: offre un suggestivo spettacolo grazie a una grande finestra dalla quale è possibile osservare un paesaggio maestoso e infinito che lascia senza fiato, quello delle Dolomiti Bellunesi.

Per scoprire altri rifugi di montagna panoramici guarda qui.

Bivacco Fanton

Nuovo Bivacco Fanton

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dormire a 2.670 metri d’altezza sulle Dolomiti Bellunesi