“Visite sospese”, alla scoperta del Friuli Venezia Giulia

Un'affascinante iniziativa che porta a conoscere da vicino le meraviglie del territorio friulano

Il Friuli Venezia Giulia lancia la bellissima iniziativa “Visite sospese” per la valorizzazione del territorio grazie a più di 300 appuntamenti con guide turistiche regionali che offriranno, nei prossimi mesi, l’imperdibile opportunità di conoscere da vicino le tradizioni, la cultura e la storia del luogo.

La card apre le porte di una regione tutta da scoprire e ammirare a partire da Gorizia, città di frontiera tra l’Italia e la Slovenia, candidata a Capitale della Cultura 2025. Nei sette appuntamenti previsti fino a gennaio 2021 sarà possibile visitare gli splendidi palazzi asburgici, le pittoresche vie del centro storico, le fontane, gli alberi e i giardini ammirando anche tramonti mozzafiato.

Ad Aquileia, invece, rimarrete estasiati dall’interessante area archeologica con gli incantevoli mosaici pavimentali mentre a Cividale del Friuli vi attende la partenza dell’itinerario longobardo d’Italia con preziose testimonianze di quel periodo storico come il tempietto, straordinaria architettura alto-medievale.

Poi Palmanova, la città-fortezza a forma di stella a nove punte, Pesariis in Val Pesarina, suggestivo borgo della Carnia dove il tempo si è fermato e il Museo dell’Orologeria, con centinaia di orologi, è fiore all’occhiello, San Daniele, con la chiesa di Sant’Antonio Abate custode del più bel ciclo di affreschi del Friuli e la biblioteca più antica della regione con un patrimonio di 12mila volumi, la Guarneriana.

Ma non finisce certo qui.

L’entusiasmante viaggio prosegue con Udine, la città dei capolavori del Tiepolo, con centro medievale tra osterie, palazzi e rogge, e con Trieste, l’inconfondibile capoluogo dove conoscere la storia degli importanti scrittori cui è legata, lasciarsi affascinare da una visita notturna ascoltando antiche leggende e ammirare da vicino il propileo di San Giusto e la Trieste romana.

Cultura e città, certo. Ma in Friuli non manca la montagna e sono centinaia le attività sul territorio, dalle Dolomiti alle Alpi Giulie passando per la Carnia, dedicate a tutti gli appassionati.

Qualche esempio? Sappada che propone l’applicativo Outdooractive, un sistema di mappatura che cataloga la fitta rete di sentieri escursionistici attorno alla località e permette di scegliere tra ben 147 percorsi aggiornati e corredati da tutte le indicazioni necessarie.

Chi cerca una vacanza attiva condita da sano relax, non potrà perdere i Laghi di Fusine, il Tarvisiano e Cave del Predil, un’immersione nella foresta di Tarvisio, il progetto “Reload” ad Arta Terme dove ricaricare le batterie grazie allo yoga nel bosco, passeggiate guidate al chiaro di luna, massaggi con oli essenziali della Carnia e numerose altre iniziative per il benessere psicofisico.

Infine, scoprite il borgo di Sauris con la Zipline più lunga d’Europa che attraversa il lago e Tarvisio con il golf club racchiuso tra le imponenti e affascinanti cime delle Alpi Giulie.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

“Visite sospese”, alla scoperta del Friuli Venezia Giulia