Vagli: il paese sommerso potrebbe ritornare alla luce dopo 27 anni

C'era una volta un paese sommerso dalle acque. Ora sta per tornare

Esiste a Vagli un paese sommerso da milioni di metri cubi d’acqua e tra poco potrebbe tornare alla luce. La notizia è stata confermata da Lorenza Giorgi, figlia dell’ex sindaco di Vagli Domenico Giorgi, primo cittadino all’epoca dell’ultimo svuotamento del lago, datato 1994.

Lì, dove un tempo sorgeva il paese dimenticato, ora c’è il lago di Vagli, uno specchio d’acqua artificiale formatosi in seguito allo sbarramento del Torrente Edron e alla costruzione della diga idroelettrica, i cui lavori sono cominciati nel 1941.

Le acque del lago a quei tempi salirono di livello fino a superare i 90 metri sommergendo i borghi di Pantano, Piari e Fabbriche di Careggine. Gli abitanti di quei territori furono costretti ad abbandonare le città, inglobate nel lago, per non farvi più ritorno.

Nel corso degli anni, il lago è stata svuotato per motivi di manutenzione e in passato, i cittadini dei territori circostanti, hanno potuto ammirare le rovine di Fabbriche di Careggine, il paese medievale ormai dimenticato e mai conosciuto dalle nuove generazioni, se non attraverso i racconti e i ricordi degli altri. Una leggenda popolare vuole che, proprio in occasione di questa straordinaria attività, gli antichi abitanti facciano ritorno alle loro dimore per celebrare la vita di un tempo.

Dal 1994 non sono stati più effettuati svuotamenti del lago, l’ultimo infatti risale proprio a quello voluto dal sindaco Giorgi. In una recente dichiarazione da parte della figlia dell’ex primo cittadino è emersa però la volontà di voler svuotare il lago nel 2021, un evento questo che riporterebbe alla luce i segni di una comunità esistita realmente e che porterebbe con sé l’entusiasmo di molti.

L’ultima volta che il lago è stato svuotato gli abitanti dei territori circostanti, sono accorsi ad ammirare la città perduta. Oltre un milione di persone infatti raggiunsero Garfagnana per visitare Fabbriche di Careggine e per rivivere in qualche modo la magia di questo ritorno inaspettato. Manca solo la conferma da parte dell’Enel, azienda responsabile della manutenzione del bacino d’acqua.

E ora che potrebbe succedere di nuovo, dopo 27 anni, sono tutti in attesa di scoprire le meraviglie al di sotto del lago per osservare, ancora una volta, i resti del paese sommerso.

lago di Vagli

Lago di Vagli – Fonte iStock

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vagli: il paese sommerso potrebbe ritornare alla luce dopo 27 anni