Com’è cambiato l’aeroporto di Linate: ecco cosa c’è di nuovo

Il City Airport appena rinnovato rispecchia la Milano, città del design, con un percorso artistico che conduce ai gate

Dopo il restyling della facciata degli ultimi anni, ora i viaggiatori che partono o atterrano all’aeroporto di Milano Linate troveranno uno scalo più bello ed efficiente. La tecnologia è alla base del “nuovo” City Airport milanese così come le misure di sicurezza.

Il progetto è ispirato alle linee guida della neuroarchitettura, la neuroscienza applicata all’architettura, che ha lo scopo di creare spazi capaci di suscitare benessere, riducendo al massimo stress e ansia.

I lavori del terminal hanno riguardato il design architettonico e funzionale dell’area dei check-in, dei filtri di sicurezza e dell’area duty free, ma soprattutto è stata ampliata l’aerostazione.

Più luminoso, grazie all’impianto a Led, più verde, con le piante vere posizionate in tutta l’aerostazione, con un’area dei check-in completamente rifatta e con i banconi personalizzati, Linate non solo si è rifatto il look ma somiglia sempre più a un aeroporto all’altezza dei più belli del mondo.

La struttura, demolita e ricostruita ex novo, ora è divisa su tre livelli che ospitano i nuovi gate d’imbarco, la zona shopping e, sotto un soffitto a forma di vela, il livello riservato alla ristorazione.

Per garantire la sicurezza dei passeggeri in viaggio, sono cambiati anche i percorsi per raggiungere i gate d’imbarco e l’area del duty free. I corrimani sono rivestiti con del rame che ha proprietà antimicrobiche.

Lo scalo milanese è incredibilmente tecnologico: il sistema security ha inizio con il sistema “Face Boarding” con cui il passeggero può associare all’impronta biometrica del proprio volto anche il proprio documento e la carta d’imbarco e fino al momento di salire a bordo non dovrà più mostrare alcun documento, accelerando il transito nei vari checkpoint.

Ma Linate è anche molto più bello e il perfetto biglietto da visita per i turisti stranieri che arrivano nella città del design. Grazie alla collaborazione con la Triennale, lungo i flussi dei passeggeri sono ora esposte delle opere di design provenienti dalla collezione museale, come la celebre libreria-totem disegnata da Ettore Sottsass, per esempio.

Da luglio, poi, Linate sarà raggiungibile con la nuova linea della metropolitana. La fermata della nuova M4, Linate-San Cristoforo, la linea blu, collegherà l’aeroporto e la stazione Forlanini con il centro di Milano.

linate-mattarella

Lo scalo di Milano Linate

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963