Ryanair potrebbe cambiare le regole del bagaglio in stiva

Il celebre vettore low cost annuncia: presto le regole del bagaglio in stiva potrebbero cambiare. Ecco come

Non c’è pace, per chi viaggia con Ryanair. Dopo le regole (contestate) sul nuovo tempo a disposizione per il check-in online, la compagnia annuncia: presto potrebbero cambiare le norme anche per il bagaglio in stiva.

È davvero tempo di cambiamenti, per il vettore irlandese. Già lo scorso gennaio, la più grande compagnia low cost aveva deciso di vietare il doppio bagaglio a mano ai suoi viaggiatori ma, ora, potrebbe spingersi decisamente oltre. Nel mirino, adesso, ci sono i bagagli in stiva. Bagagli che – proprio a seguito di quella decisione di gennaio – sono aumentati di numero, dal momento che le valigie più grandi sono state dirottate proprio lì, senza che il viaggiatore debba pagare qualcosa in più.

E se il capo delle finanze di Ryanair, Neil Sorahan, ha dichiarato che quella nuova regola sta piacendo molto ai passeggeri e sta riducendo i tempi di imbarco, l’amministratore delegato della compagnia aerea, Michael O’Leary ha invece sollevato un problema non da poco: la gestione dei bagagli, soprattutto durante il weekend e in periodo molto affollati come i ponti e le vacanze estive, è diventata più difficile.

Con la regola dello scorso gennaio, Ryanair si è infatti trovata anche con 100 / 120 valigie in stiva, tutte caricate senza sovrapprezzo. E, oggi, i suoi vertici annunciano che se questi numeri – già molto alti – dovessero salire ulteriormente, potrebbero essere costretti a intervenire. Con conseguenze che non piacerebbero ai passeggeri, dal momento che oggi riescono a trovare posto per i propri bagagli a mano molto più facilmente, sia nelle cappelliere che sotto i sedili.

Come agirà dunque Ryanair, se decidesse di intervnire sulla questione? L’ipotesi più probabile è che inizi ad accettare solamente un bagaglio per i passeggeri che non pagano la selezione del posto o l’imbarco prioritario (il cui costo parte dai 6 euro, e che consente di portare a bordo 2 bagagli), chiedendo il pagamento di un extra per il secondo, che andrà a finire in stiva.

C’è però chi crede che, una decisione di questo tipo, sia dettata da ragioni economiche. Tra le compagnie aeree, Ryanair è quella meno restrittiva in tema di bagagli: cambiando le regole, potrebbe decisamente produrre ricavi extra.

Ryanair potrebbe cambiare le regole del bagaglio in stiva